Modica, bollette salate secondo l’Udc

Non è la prima nota negativa in merito alla situazione delle imposte modicane, ma la voce di Papé Rizzone, dell’Udc Modica si unisce ora al coro che si è scatenato contro l’amministrazione comunale della città della Contea, i cui rappresentanti sarebbero rei di aver perpetrato una poco oculata gestione finanziaria. Su Modica si abbatte dunque, ancora una volta, la polemica delle bollette alte.

Secondo Rizzone, “ancora una volta l’immagine che sta dando la maggioranza che regge il comune di Modica, negando che le aliquote dei tributi non siano aumentate rispetto agli anni precedenti, non rispecchia alcuna serietà oltre ad essere inqualificabile l’atteggiamento irrispettoso verso tutti i cittadini, specie verso quelle persone che hanno dato il loro voto proprio ai rappresentanti di questa maggioranza”.

Secondo il rappresentante modicano dell’Udc tale aumento ci sarebbe stato, che non accoglie positivamente la controcritica che arriva dall’amministrazione, in merito ad una polemica sterile portata dalle opposizioni: “altro che polemiche trite e ritrite come le definisce qualche esponente della maggioranza se questo aumento ingeneroso dovesse servire a coprire le somme rivendicate da qualche imprenditore o dovesse giustificare il mancato trasferimento di risorse economiche dal Governo centrale saremmo di fronte a una forte carenza e limitatezza nell’amministrazione delle finanze comunali”.

di Carmelo Dipasquale09 Mag 2016 11:05