Passalacqua: bentornato Gianni….

Gianni Lambruschi torna a Ragusa, questa volta sulla panchina della Passalacqua, diventando uno dei pochissimi allenatori italiani chiamati a guidare la maggiore squadra di basket maschile e femminile della stessa città. L’indimenticato tecnico della Virtus Ragusa, prende il posto del tecnico messinese Nino Molino, alla quarta stagione dopo la promozione in A1 e le due finali scudetto perse alla quinta partita, sollevato martedì a sorpresa dall’incarico martedì dal presidente Gianstefano. Lambruschi ritorna dopo la lunga esperienza con la Virtus, prima dal 1990 al 1994 in serie B d’Eccellenza, poi nei campionati 1997/98, con la storica promozione in A2 nello spareggio con Barcellona, 1998/99 e 1999/2000.
lambrStraordinario il palmares di Gianni Lambruschi anche nel basket femminile, in cui ha allenato la Pool Comense (la più titolata squadra d’Italia) dal 2003 al 2005, conquistando uno scudetto e la Supercoppa, la Nazionale maggiore dal 2004 al 2007, la Nazionale under 20 e il Ribera di A1 nel campionato 2006/2007. Nella stagione in corse era secondo del Lugano Tyger, al quarto posto nella Lna svizzera. Ragusano d’adozione, il neo tecnico biancoverde non ha nascosto il pieno gradimento per l’opportunità offertagli. “A Ragusa – ha detto – ritrovo tanti amici e tante speranze, oltre ad una società importante, dove si può fare bene. La storia del maschile è ormai acqua passata. A Ragusa spero di avere tanto credito dal punto di vista umano, ma da quello professionale ricomincio da zero, perché ho tutto da dimostrare. Purtroppo avrò poco tempo per lavorare a causa della pausa per la Nazionale, ma ritrovo Nadalin che ho avuto con la Nazionale maggiore, oltre a Valerio e Consolini che avevo invece con l’under 20. Brunson l’ho incontrata da avversaria, quando era a Taranto ed io a Ribera. Ho seguito tutta la storia della Passalacqua: poteva tranquillamente arrivare in A1 saltando le promozioni e invece ha voluto guadagnarsele sul campo. La cosa mi ha interessato molto, perché a volte le ambizioni sono realizzabili con poco sacrificio: voglia di sacrificio che invece c’è in questa società”. Il nuovo coach della Passalacqua Spedizioni sarà a Ragusa venerdì sera e verrà presentato alla stampa sabato alle 11,00 al Palaminardi. Domenica, contro Umbertide, siederà in panchina.

di Redazione04 Feb 2016 17:02