Contro le false cooperative, il sindaco Piccitto e il presidente Iacono firmano la petizione

Il Sindaco, Federico Piccitto ed il Presidente del Consiglio Comunale, Giovanni Iacono, condividono e sostengono l’iniziativa promossa da Alleanza delle Cooperative Italiane con una raccolta di firme per chiedere al Parlamento una legge con misure più severe contro le false cooperative che raggirano regole e lavoratori.
Il primo cittadino ed il presidente del massimo consesso infatti stamane al Comune, alla presenza del Presidente provinciale Confcooperative, Giovanni Gulino e del funzionario regionale Confcooperative Sicilia, Emanuele Lo Presti, hanno sottoscritto la richiesta di proposta di legge per le revisioni immediate per le cooperative non controllate da tempo o attive nei settori più a rischio, la cancellazione dall’Albo delle cooperative non controllate, controlli incrociati con l’Agenzia delle Entrate per bloccare chi apre e chiude l’attività per non pagare i contributi.
“Abbiamo deciso di apporre la firma ad un’iniziativa così importante – hanno dichiarato il Sindaco Piccitto ed il Presidente Iacono – in quanto riteniamo necessario un impegno comune a sostegno della legalità”.

di Redazione29 Set 2015 14:09