Barriere architettoniche, progetto “Una città per tutti”.

barrarchIl serio problema dell’eliminazione delle barriere architettoniche, senza dubbio uno degli indici più significativi e rilevanti della crescita sociale di una città, è oggetto di una valida iniziativa promossa dall’associazione “Oltre l’ostacolo”, che ha chiesto un incontro con il Prefetto al fine di illustrargli il progetto e discuterne i vari aspetti. Denominata “Una città per tutti”, l’iniziativa portata avanti dall’associazione, guidata dalla presidente Francesca Cavalieri, mira all’eliminazione “a costo zero” delle barriere architettoniche da uffici pubbliche, scuole, chiese, ospedali ecc., attraverso una raccolta dei tappi di plastica che consentirà di coprire il costo degli scivoli da realizzare nei marciapiedi. Il progetto sarà presentato nella conferenza stampa prevista 15 giugno alle 11,30 nella sede AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) di via Palma di Montechiaro 214, nel corso della quale saranno inoltre resi noti gli aspetti tecnici del primo scivolo progettato e finanziato dal Lions Club Ragusa Host, per il cui via ai lavori si attende solamente il Nulla Osta del Comune.

di Gianni Papa13 Giu 2015 10:06