Rugby B: con Roma per riprendersi dalla scoppola di Napoli

ovpd1I segnali positivi nella sconfitta-pareggio interna col Reggio Calabria purtroppo non hanno avuto seguito a Napoli, dove la Partenope ha rifilato al Padua un 46-10 che lascia poco spazio ai se e ai ma. Anche se non mancano delle attenuanti, sotto forma di assenze varie (anche dell’ultima ora) e di un viaggio “tormentato”, che hanno pesato sulla prova dei biancazzurri, messi sotto dopo essere andati in vantaggio nelle battute iniziali (prima meta in B di Daniele Stracquadanio) da una Partenope forte e determinata come volevano i pronostici, che ha concesso solo un’altra meta, anche questa non trasformata e anche questa “prima volta” di Gianluca Tumino. In classifica adesso il Padua è penultimo con 2 punti, davanti alla Capitolina Roma ancora al palo e due punti dietro lo Svicat Lecce: completano la poule il Reggio Calabria a 6 e le due prime Partenope e Colleferro a 10. ovpd2Per rimanere in B bisognerà evitare le ultime due posizioni, logico quindi che la gara di domenica (14,30, campo di via della Costituzione) col fanalino di coda Capitolina Roma acquisti un significato fondamentale in ottica salvezza. Coach German Greco sta cercando di preparare al meglio la sfida, provando a recuperare gli assenti e il morale, contando soprattutto sui continui progressi evidenziati dai suoi giocatori in tutte le gare, Napoli esclusa, da quando siede in panchina. Servirà ovviamente una grande prestazione, ma il Padua ci ha abituato a grandi recuperi nei momenti più difficili: ricordi che motivano la fiducia sia dell’ambiente sia della tifoseria, attesa in massa per sostenere la squadra. Quanto alle giovanili, sono state entrambe sconfitte nel doppio derby con l’AudaxClan: l’under 18 (13-15) nei minuti finali, l’under 16 per 7-19.

di Gianni Papa29 Gen 2015 10:01