Legge su Ibla, sen. Mauro (FI): “Nove milioni di euro non possono essere spariti nel nulla”

“Con i dati emersi dall’ultimo consiglio comunale, i cittadini ragusani hanno appreso che delle somme ricevute grazie alla Legge su Ibla, circa 20 milioni dal ’97 al 2013, ne sono rimasti poco più di 11. E tutti gli altri dove sono?”. Lo chiede il senatore di Forza Italia Giovanni Mauro, in occasione della discussione in aula consiliare del Piano di spesa della Legge 61/81.

“I consiglieri di opposizione hanno evidenziato questi numeri – spiega Mauro – e sorge spontaneo il dubbio: l’assessore al bilancio del Comune di Ragusa lo sapeva? E se si era accorto che mancavano ben 9 milioni di euro dalle casse comunali perché non ha cercato le responsabilità di questa grave situazione?”.
“Sono convinto – aggiunge – che l’assessore Stefano Martorana non poteva non sapere: sono stati approvati due bilanci dall’insediamento della giunta Piccitto ed è stato dichiarato il pareggio di bilancio nei resoconti di gestione. I numeri che emergono dagli interventi in aula da parte dell’opposizione e quindi l’assenza di una somma così grande, però, non possono essere ascritti a una semplice “svista”, per usare un eufemismo, nove milioni di euro non possono sparire nel nulla”.
“La richiesta ufficiale – conclude Mauro – è che il sindaco Piccitto e l’assessore al Bilancio Martorana devono fare chiarezza e individuare al più presto le modalità con le quali è stata possibile una situazione del genere e a chi sarebbe eventualmente imputabile questo danno economico per Ragusa. Se così non dovesse essere, l’amministrazione pentastellata sarebbe senza dubbio complice di un fatto assai grave”.

di Redazione19 Dic 2014 17:12

Privacy Preference Center