TASI. Il sindaco Abbate replica a D’Antona: “La tassazione del nostro comune è tra le più basse della Sicilia”

Dichiarazione del Sindaco di Modica Ignazio Abbate: “Ancora una volta il Consigliere D’Antona, privo di qualsiasi proposta politica come ha dimostrato in tanti anni di presenza al Consiglio Comunale, non comprende o non vuole comprendere che l’imposta TASI è a Modica tra le più basse dei comuni della Sicilia (la tassa va dall’1 al 3,3%). Il regolamento delle imposte è stato concertato con i Sindacati e le Associazioni di Categoria.

Il Consigliere D’Antona omette artificiosamente di dire che il conteggio delle tasse comunali si inquadra all’interno della IUC che comprende IMU, TARI E TASI.
Inoltre le famiglie con ISEE di 10 mila euro, alle quali è stato applicato lo sgravio del 30% sulla TARI, si vedranno quasi compensato il versamento TASI.
In merito alla proposta dei Consiglieri di minoranza di annullare la TASI, il provvedimento avrebbe esposto l’Ente a notevoli problemi finanziari e avrebbe determinato un taglio dei trasferimenti statali.
Vorrei precisare che il Comune di Ragusa è riuscito ad annullare la TASI grazie alle royalties sui pozzi petroliferi.
Mi sorprende come a parlare sia il Consigliere D’Antona protagonista da trent’anni della vita politica e amministrativa di Modica, gestita con superficialità e leggerezza, in particolare in materia finanziaria. Il Comune di Modica, anche se gravato dai debiti delle precedenti amministrazioni, applica una tassazione tra le più basse della Sicilia”.

di Redazione08 Ott 2014 17:10