Ragusa. Un bando per assegnare i lotti disponibili della zona artigianale

Dare la possibilità alle aziende ragusane che ancora non operano all’interno della Zona Artigianale di poter partecipare all’assegnazione degli ultimi lotti disponibili per realizzare nuovi opifici: è questo l’obiettivo che si pone l’Amministrazione Comunale, attraverso il lavoro svolto in questi ultimi mesi dall’Assessore Stefano Martorana. Dopo la proposta di modifica del Regolamento per l’assegnazione dei lotti della Zona Artigianale, trasmessa dalla Giunta al Consiglio Comunale che ha provveduto alla definitiva approvazione lo scorso primo luglio, l’Amministrazione Comunale ha impartito precise direttive agli uffici affinché fossero rimessi a bando sia i lotti non assegnati, che quelli revocati per inadempienze delle ditte precedentemente assegnatarie che non avevano provveduto nei tempi previsti alla realizzazione degli opifici.

“Si tratta di attività fondamentali e propedeutiche – afferma l’Assessore Martorana – che ci daranno modo di potere predisporre un nuovo bando e accelerare il completamento della Zona Artigianale, dopo diversi anni di immobilismo. In questi mesi abbiamo lavorato per migliorare la qualità dei servizi, attraverso l’attivazione di un moderno impianto di videosorveglianza notturna, la manutenzione degli impianti di illuminazione ed il lavoro svolto con gli operatori e le organizzazioni di categoria per avviare la metanizzazione dell’area. Si tratta di un lavoro che porterà presto i frutti, stimolando ulteriormente il potenziale dell’area. La Zona Artigianale – conclude l’Assessore – è strategica per il Comune di Ragusa, perché lo è la piccola impresa e il mondo dell’artigianato, verso cui l’Amministrazione Comunale ha dimostrato e dimostra grande sensibilità”.

di Redazione20 Set 2014 08:09