Piccitto dimentica gli operai dei servizi cimiteriali, intervengono gli “Otto”

 

“Ancora un passo indietro dell’Amministrazione Piccitto. Con la determina n° 389 del 26 settembre scorso, la Giunta ha approvato un atto di indirizzo per inserire nel capitolato d’appalto, inerente l’affidamento dei servizi cimiteriali, la ‘clausola sociale’ per salvaguardare i posti di lavoro del personale impegnato da anni nei servizi cimiteriali”. Dichiarano i consiglieri d’opposizione: Sonia Migliore, Giorgio Mirabella, Gianluca Morando, Maurizio Tumino, Elisa Marino, Angelo Laporta, Mario Chiavola e Giuseppe Lo Destro.

“Una correzione – continuano gli Otto – avvenuta, guarda caso, dopo che il 9 settembre scorso, noi otto consiglieri d’opposizione, presentammo in Consiglio un Ordine del giorno al fine di impegnare la Giunta ad inserire, nel nuovo capitolato, la clausola sopracitata. Infatti, la Giunta aveva sbadatamente dimenticato di inserirla e si era limitata solamente a specificare il numero dei dipendenti e la libertà di assumere nuovi lavoratori, anche part-time, scalzando quelli esistenti. L’Amministrazione ha poi rimediato, ma di fatto sappiamo che tale rimedio nasce dalla volontà di voler anticipare la nostra giusta iniziativa.
La storia si ripete, così come avvenne per il bando per la raccolta dei rifiuti e per i servizi idrici, sempre la stessa sbadataggine, che noi, oggi come allora, denunciammo riuscendo a porre rimedio e a salvare dei posti di lavoro”.

“Poco importa, siamo soddisfatti – affermano gli Otto consiglieri – perché siamo riusciti a tutelare questi lavoratori, perché noi siamo e saremo sempre per la salvaguardia dei posti di lavoro. Sempre più consapevoli del valore della nostra opposizione, attenta e puntuale, se volete dura, ma costantemente vigile sull’operato di questa Amministrazione e sugli atti da lei licenziati. E’ un bene che l’Amministrazione Piccitto e la sua Giunta si rendano conto degli errori, e spesso degli orrori che commettono, e così ci danno ragione, ritornando sui loro passi e mettendo mano alle tante delibere “sui generis” che emanano”.

“Il nostro lavoro faticoso e attento – concludono – è un valore aggiunto per un’Amministrazione che naviga a vista, ma che ha la fortuna di avere un’opposizione matura e corretta, capace di indicargli la strada da seguire. Certo, sarebbe intellettualmente onesto se questa Amministrazione riconoscesse i propri limiti e la giustezza dei nostri consigli, ma sappiamo che la maturità politica dei grillini non è all’altezza di capire la necessità che hanno bisogno di un’opposizione forte e determinata”.

di Redazione29 Set 2014 18:09