Il Comune di Ragusa aveva ragione, i gestori dei locali si sbagliavano

Il TAR Catania, in sede collegiale, ha rigettato, con ordinanza del 24 settembre scorso, l’istanza di sospensione  dell’ordinanza sindacale n. 651 del 19/06/2014 riguardante la regolamentazione delle emissioni sonore.  Il TAR, accogliendo le eccezioni presentate dal Comune, tramite l’Ufficio legale dell’Ente,  ha quindi ritenuto  che il ricorso presentato da alcuni gestori  di locali pubblici  di Marina di Ragusa  non è fondato in quanto l’ordinanza impugnata  rappresenta l’unico strumento adottabile  per garantire  gli interessi di sicurezza pubblica tutelati dalla stessa.

di Redazione26 Set 2014 17:09