Avis Ragusa. Donazioni di sangue estate 2014

Nella stagione estiva, per vari motivi, possono registrarsi condizioni che influiscono in modo sfavorevole, sia sulla quantità delle donazioni del sangue, sia sulla crescita del fabbisogno. Queste criticità possono determinare gravi difficoltà al Sistema Sanitario ed è per questo che l’AVIS mette particolare cura nel predisporre un’attenta programmazione dell’attività di raccolta, campagne di sensibilizzazione sulla problematica e attua un accurato monitoraggio sull’andamento delle donazioni. L’obiettivo indicato per garantire il livello di sicurezza per la nostra realtà e quello della programmazione dell’Assessorato Regionale alla Salute è nel mantenimento dell’esito dell’anno precedente e l’Avis Provinciale di Ragusa comunica che nel mese di luglio questo risultato è stato raggiunto con un incremento delle unità di sangue donate nella nostra provincia pari all’6,78 %. Le 2.789 unità di sangue donate corrispondono ad un aumento di 177 donazioni rispetto allo stesso mese dell’anno scorso e il dato mette per la prima volta in linea il mese con la media annuale delle donazioni, obiettivo qualificato di prospettiva dell’Associazione. Questo importante risultato va ascritto allo sforzo e alla responsabilità di tutte le realtà associative e dei donatori e le donatrici che hanno prontamente risposto all’invito dell’Avis, supportato dall’attenzione dei media e dalla sensibilità di sostenitori, esercizi e centri commerciali che partecipano attivamente alla campagna promozionale per l’Estate 2014. Soddisfazione per il conseguimento di un risultato di grande rilevanza quindi ma, come avverte il Direttore Sanitario di Avis Provinciale Ragusa, il Dott. Giovanni Garozzo, “non bisogna abbassare la guardia, l’estate è ancora lunga e bisogna assolutamente evitare cali di tensione considerando che il mese di agosto è il periodo più rischioso dell’anno”.

di Redazione04 Ago 2014 09:08