Una carta d’intenti per valorizzare i prodotti iblei all’Expo 2015

Valorizzare le eccellenze del territorio attraverso uno spazio appositamente definito all’interno del “Padiglione Italia” allestito per Expo 2015. I Comuni dell’Area Iblea uniti in un percorso comune, in dialogo con la Regione Siciliana, intendono perseguire questo obiettivo che fa parte di una lettera d’intenti, firmata dai Comuni della ex-Provincia Regionale di Ragusa, con l’eccezione di Modica. Viene così sancita la costituzione ufficiale di un “gruppo di lavoro” tra gli enti locali iblei, chiamato ora ad elaborare una proposta condivisa ed univoca, da sottoporre alla Regione Siciliana.
“Dopo i primi incontri – afferma l’Assessore alle Risorse Economiche del Comune di Ragusa, Stefano Martorana – la firma della lettera d’intenti da parte dei Comuni iblei aderenti all’iniziativa, costituisce l’avvio ufficiale di un progetto comune. Un’iniziativa che anticipa analoghi processi che saranno avviati in futuro da altre realtà siciliane e nazionali, perché, l’Area Iblea quasi al completo, ha deciso di farsi trovare pronta presentando, in sede regionale, una proposta articolata tesa a valorizzare al meglio le peculiari caratteristiche del nostro territorio. A fronte di una positiva interlocuzione avviata nelle scorse settimane con l’Assessore Regionale alle Attività Produttive, Linda Vancheri, seppur a livello informale, spiace ancora una volta constatare come non vi sia un supporto corrispondente dal punto di vista politico, per attivare immediatamente la definizione degli indirizzi e dei dettagli tecnici necessari per incardinare al meglio, all’interno di un iter definito, le modalità di partecipazione della Sicilia alla grande esposizione internazionale. L’auspicio è che questa fase venga superata al più presto – conclude l’Assessore Martorana – e che le nostre istanze trovino presto riscontri concreti”.

di Redazione22 Mag 2014 17:05