Successo al Vinitaly dei prodotti d’eccellenza del territorio ibleo

Parte da Verona il cammino del “coordinamento delle eccellenze Iblee”. Il Vinitaly, che ha visto presenti ed impegnati i consorzi di tutela del vino Cerasuolo di Vittoria Docg e dell’olio Dop Monti Iblei, è stata una straordinaria occasione per presentare il protocollo d’intesa siglato a Ragusa per una efficace valorizzazione e promozione delle produzioni di qualità del territorio Ibleo. La possibilità di importanti contatti col Ministro delle risorse agricole Maurizio Martina (che ha manifestato la volontà e la disponibilità di essere a Ragusa appena possibile ) e con i massimi responsabili dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, ha contribuito a qualificare e a dare concretezza alla presenza del coordinamento al Vinitaly.
L’iniziativa di aggregazione, particolarmente significativa in un momento assai difficile per le imprese, fortemente voluta dai consorzi attraverso i loro presidenti e’ stata da tutti apprezzata ed indicata come esempio per un concreto rilancio dell’agroalimentare e la massima valorizzazione del territorio partendo dai prodotti locali di qualità ad esso inscindibilmente legati.

“Insieme ai presidenti Massimo Maggio del vini Cerasuolo Docg e Peppino Arezzo dell’olio Dop Monti Iblei, impegnati a presentare nell’ambito al del Vinitaly i prodotti e le imprese dei rispettivi settori, senza trascurare le altre produzioni oggetto del protocollo (ragusano dop, carota novella Igp e cioccolato artigianale di Modica) abbiamo avuto la possibilità di interloquire ai massimi livelli – ha dichiarato il coordinatore Enzo Cavallo . Insieme abbiamo presentato il “coordinamento delle eccellenze Iblee” dimostrando come, in un periodo in cui tutto tende a dividersi e a contrapporsi, le imprese cercano di fare sistema per affermarsi meglio nei mercati e per difendersi dalla grave crisi del momento. Per gli attestati ricevuti – ha concluso Cavallo – siamo stimolati a proseguire con speditezza in un percorso serio, concreto e lungimirante che esalta lo spirito costruttivo dei Consorzi e delle imprese e crea le condizioni per offrire utili garanzie ai consumatori. Al rientro da Verona, c’è un fitto programma per dare contenuti e concretezza al protocollo, attraverso iniziative ed azioni proiettate ai futuri impegni aggregativo e promozionali per giungere all’Expo 2015.

di Redazione08 Apr 2014 15:04