I Carabinieri arrestano due ragazzi per spaccio di droga

Nuovo blitz delle Stazioni Carabinieri di Acate e Comiso contro lo spaccio di sostanze stupefacenti, grazie al quale lo scorso fine settimana i militari hanno prima arrestato Rosario Saraceno, classe ’74, e Gianluca Palombo, classe ’89, in due distinte operazioni.
I Carabinieri durante un normale controllo nell’appartamento del Saraceno, detenuto agli arresti domiciliari, lo hanno sorpreso in possesso di 23 grammi di “marijuana” suddivisa in dosi.
A seguito della sua condotta, il Saraceno veniva immediatamente condotto presso la caserma di Via Galileo Galilei, sede del Comando Stazione Carabinieri di Acate, da dove al termine delle formalità di rito, veniva nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari. Lo stesso era già stato tratto in arresto dai Carabinieri di Acate lo scorso novembre per il medesimo reato e condannato nel marzo 2014 ad una pena complessiva di anni 3 e mesi 4 di reclusione.
Il secondo intervento è stato condotto dai Carabinieri della Stazione di Comiso che, avendo ricevuto diverse segnalazioni in merito ad uno strano andirivieni di giovani presso un abitazione in Corso Vittorio Emanuele di Comiso, avevano avviato una serie di appostamenti. Nello specifico, i militari, dopo aver individuato l’abitazione, intervenivano al suo interno rinvenendo complessivi 210 grammi di “marijuana”, suddivisa in diversi involucri di cellophane trasparente, nonché un bilancino elettronico utilizzato per pesare la droga ed euro 40 in contanti, il tutto posto sotto sequestro. Gianluca Palumbo perciò veniva arrestato e condotto presso la caserma di Via Leonardo Sciascia, da dove al termine delle formalità di rito veniva sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, la quale provvedeva successivamente alla sua liberazione dovendo procedere alla convalida a piede libero.
Entrambi gli arrestati dovranno rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

di Redazione07 Apr 2014 11:04