Via quei cinque dalla Commissione, perché illegittimi

Sono cinque i componenti della commissione Risanamento dei centri storici insediata al Comune di Ragusa (mentre su un sesto, su cui ancora non si possiede il relativo curriculum, ci si riserva di esprimersi in un secondo momento) che, secondo l’Ordine degli architetti, dei pianificatori, paesaggisti e conservatori della provincia di Ragusa non hanno l’idoneità necessaria a ricoprire il suddetto incarico. E’ quanto rileva il presidente dell’Ordine, Giuseppe Cucuzzella, in una nota inviata al sindaco Federico Piccitto. “Non mettiamo ovviamente in dubbio – afferma Cucuzzella riferendosi agli individuati componenti della commissione in questione – la loro indubbia serietà e condotta morale e professionale ma è del tutto evidente che qualcosa non torna. Infatti, da una verifica dei curricula dei componenti dell’organismo, pubblicati nel sito internet del Comune, appaiono evidenti alcune incongruenze sulle esperienze professionali dei soggetti da noi individuati relativamente ai requisiti previsti all’articolo 4, comma g della legge 61/81 in materia di Urbanistica e Storia dell’arte. Ravvisando la necessità, come peraltro prescritto per legge, di una specifica preparazione e conoscenza verso tali discipline e considerata la sensibilità degli argomenti trattati nei centri storici di Ragusa Ibla e di Ragusa superiore, ci sembra quanto mai opportuno suggerire la sostituzione dei suddetti componenti con altri che abbiano i requisiti e l’idoneità giusta per fare parte di un organo culturale così importante”.

di test13 Mar 2014 09:03

Privacy Preference Center