L’Ospedale Busacca di Scicli tra le eccellenze siciliane nella chirurgia delle vie biliari

Ospedale-busacca-scicliL’ospedale Busacca di Scicli, pur tra le “intenzionali negligenze” operate dai vari manager, che ne hanno mutilato servizi e reparti, ha dato prova di saper dare risposte adeguate alle carenze della medicina del territorio e alla domanda di salute proveniente soprattutto dai ceti meno abbienti.
Ma l’ospedale di Scicli non ha assolto solo a queste funzioni, ha saputo dare anche prestazioni di buona qualità come riportato dal sito web “www.doveecomemicuro.it” diretto da un Comitato Scientifico composto da 7 esperti che ricoprono ruoli di primissimo piano nella sanità pubblica internazionale e che, a titolo volontario, mettono a disposizione del Progetto “Dove e come mi curo” le proprie competenze ed esperienze. Ebbene il reparto di Chirurgia dell’Ospedale Busacca di Scicli risulta il primo in provincia e tra i migliori dieci in Sicilia per la chirurgia delle vie biliari: tutto ciò, ribadiamo, nonostante le ristrettezze strutturali, di personale e di risorse in cui si trova a operare.
Chiudere gli Ospedali di prossimità in un momento di grande depressione economica a causa della quale sono in aumento le malattie da carenze nutrizionali, da disagi psichici, da conflitti sociali e da problemi di migrazione è un grande errore, significa abbandonare al proprio destino le fasce più deboli, i più fragili, gli indifesi. Tutto questo lo fa un governo, sia nazionale che regionale, che non persegue un vero cambiamento, ma un governo attento solo agli interessi delle lobby economico-finanziarie.
Sorge spontaneo un suggerimento all’indirizzo dell’Assessore alla Salute della Regione Sicilia: dirotti i fondi destinati all’ampliamento del numero di posti letto della clinica privata Humanitas a piccole e valide strutture come l’Ospedale Busacca di Scicli, ne avrebbe davvero vantaggio la collettività.

Cutass

www.doveecomemicuro.it

COMMISSIONE SCIENTIFICA

Prof.Ssa Diana Delnoji

◦ Titolare della Cattedra di trasparenza nell’assistenza sanitaria all’Università di Tilburg, Paesi Bassi

◦ Presidente del Centro Nazionale per l’informazione ai pazienti e la misurazione della qualità dell’assistenza, Paesi Bassi

Prof. Ferruccio Fazio

◦ Professore di Diagnostica per Immagini e Radioterapia, Università di Milano Bicocca

◦ Presidente della Fondazione Toscana Gabriele Monasterio per la Ricerca Medica e la Sanità Pubblica, Pisa

◦ già Ministro della Salute della Repubblica Italiana

Prof. Antoine Flahault

◦ Titolare della Cattedra di Epidemiologia all’Università di Parigi

◦ già Preside della Scuola Nazionale di Sanità Pubblica di Francia

Prof. Sir Muir Gray

◦ Direttore di Better value healthcare, Oxford

◦ già Direttore del Servizio Nazionale per la Conoscenza del Servizio Sanitario Nazionale inglese

Dott. Tim Kelsey

◦ Direttore del Servizio Sanitario Nazionale inglese per i pazienti e l’informazione

◦ già fondatore di choice www.nhs.uk

Prof. Walter Ricciardi

◦ Presidente del comitato

◦ Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma

◦ Presidente Società Europea di Sanità Pubblica

Dott.Ssa Susan Spaulding

◦ Presidente del Comitato per il coinvolgimento dei pazienti del National Board of Medical Examiners degli Stati Uniti

◦ Capo di gabinetto del Governatore del Vermont, USA

Fonte: Programma Nazionale valutazione Esiti, gestito dall’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali per conto del Ministero della Salute e lo Sportello Cancro – Corriere della Sera, in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi per il progresso delle scienze del Policlinico Gemelli di Roma.

di Redazione04 Nov 2013 18:11