Riaprire piazza Duca degli Abruzzi al traffico. Inutile!

Laporta“Alla faccia del nuovo che avanza. Tra le altre iniziative destinate a “sorprendere” che l’Amministrazione comunale intende adottare c’è l’apertura al traffico veicolare di piazza Duca degli Abruzzi. Sì, avete capito bene, nel cuore di Marina di Ragusa, dopo una conquista culturale che è costata una fatica immane, con la realizzazione della nuova piazza completamente pedonalizzata, si sta cercando di fare il possibile per farci fare un ritorno al passato. Ecco perché non me la sento di stare zitto. Ma metto le mani avanti perché se mai dovesse accadere una cosa del genere, sapremmo già che c’è stata una premeditazione”. E’ un fiume in piena il consigliere comunale di Territorio, Angelo Laporta, che dopo i “rumors” di queste ultime settimane ha avuto l’opportunità di assistere casualmente ad un incontro, in piazza, tra un rappresentante della Giunta municipale, i tecnici comunali e una delegazione di commercianti. “Stavano affrontando la questione – afferma Laporta – riguardante l’individuazione della migliore zona, all’interno del perimetro della piazza, per fare passare le autovetture. Un provvedimento che, così come ho avuto modo di percepire, sarebbe limitato al solo periodo invernale, praticamente come accadeva in passato, solo che in passato non c’era una piazza simile che si prestava benissimo a garantire la permanenza dei pedoni mentre ora si stanno cercando le strategie per “violentare” questo ambito urbanistico diventato ormai speciale. E non credo neppure che gli operatori commerciali stiano spingendo più di tanto per l’attivazione di questa sperimentazione sacrificando il cuore stesso di Marina a dinamiche economiche che non so fino a che punto potrebbero risollevarsi con il passaggio delle autovetture. Ripeto, anche se si sta ancora soltanto parlando di una ipotesi, è da scongiurare in maniera drastica. Piazza Duca degli Abruzzi non può riaprire al traffico veicolare”. Laporta chiarisce, piuttosto, che le soluzioni sono da ricercare altrove. “Si utilizzi la stagione invernale – prosegue – per studiare un piano di parcheggi calibrato sulle esigenze di questa zona della borgata rivierasca. Si individuino le aree che possono servire alla bisogna in siti immediatamente a ridosso della piazza. Ad esempio via Dandolo, in cui si potrebbe invertire anche il senso di marcia limitatamente a questi mesi, oppure via Cagliari e via Pozzallo, per realizzare delle zone di sosta con ricambio continuo. Quindi vigilate dagli operatori delle strisce blu. L’invasione delle auto, anche soltanto per il periodo invernale, è da evitare, per non parlare poi dei rischi che il decoro della piazza ne ricaverebbe. Mi piacerebbe tanto sapere che cosa ne pensa l’assessore Claudio Conti, lui paladino dell’ambiente, di una eventualità simile. Ritengo che Ragusa non possa permettersi di ritornare indietro. Piuttosto, si pensi anche a promuovere eventi in grado di attirare l’attenzione durante i fine settimana invernali. E’ chiaro che i tremila residenti di Marina non possono soddisfare il bisogno degli operatori commerciali abituati ai flussi estivi che sono cosa ben diversa da quelli dei mesi più freddi. Aprire la piazza alle auto sarebbe un grave errore. La Giunta pentastellata ci pensi su soltanto un attimo prima di adottare un provvedimento del genere”.

di Redazione05 Ott 2013 18:10

Privacy Preference Center