Minacce in famiglia

bambino1I Carabinieri della Stazione di Scoglitti hanno tratto in arresto:  un giovane  vittoriese I.A., cl. 90, residente  nella frazione di Scoglitti, celibe, nullafacente, incensurato, in ottemperanza all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di RagusaDott. Claudio Maggioni, su richiesta del Sostituto Procuratore Dott. Marco Rota, i quali concordavano con le risultanze investigative dell’Arma di Scoglitti.  Era infatti stato accertato che il giovane  dall’anno 2011 fino al maggio 2013, si era reso responsabile di ripetute minacce di morte nonché violenze nei confronti della sorella minore (10 anni) e dei genitori, costringendo quest’ultimi a versargli periodiche somme di denaro da impiegare in spese futili, quali l’abuso di alcool e di stupefacenti. Lo stesso una volta rintracciato, al termine delle formalità di rito, veniva condotto e presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea davanti la quale dovrà rispondere del reato di estorsione continuata.

 

di Redazione10 Ago 2013 10:08