Dopo le lacrime il PDL ricomincia da Ciccio.

mallia-mauro-cultrera-300x254Il PDL è a pezzi e ora occorre ricostruire. E così dopo aver lasciato che tutto andasse alla malora, senza una vera strategia politica e con i personaggi pronti ad alleanze sui generis, è giunto il momento di riprendere in mano  la “cazzuola” e mettere qua e la un po di cemento. Così Cultrera manda un comunicato che dice:   Allargare a vecchie e nuove energie aprendoci alla città in base alle esigenze degli elettori; il nuovo corso del Pdl a Ragusa incomincia a prendere corpo superando le vecchie logiche di partito con una decisa riorganizzazione ed il coinvolgimento di quanti vogliono partecipare al nuovo progetto.  Da questi presupposti il coordinatore cittadino del PDL ha  iniziato un giro di incontri e confronti al fine di avviare tale percorso condiviso con importanti risorse che possono valorizzare ancora di più questa fase. Il primo è stato con Ciccio Barone, con il quale si è analizzata la situazione politica attuale conseguenza di scelte che non hanno giovato a nessuno con la convinzione che se alle recenti elezioni fossimo stati uniti i risultati sarebbero stati ben diversi.  Il confronto è stato proficuo visto che c’è stata piena condivisione sui nuovi intenti da mettere in atto nell’interesse a ricomporre un quadro politico del centrodestra unitario superando le divisioni e le incomprensioni del passato. Si riparte dagli sbagli ma con la determinazione di avviare un percorso semplice ma sostanzialmente efficace.

 

di Direttore29 Giu 2013 11:06