Arrestati per l’omicidio Nigito

carabinieri5Il  personale della Squadra Mobile, Commissariato P.S. di Vittoria e del Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa – Nucleo Investigativo e Compagnia di Vittoria,  ha tratto in arresto, in esecuzione all’ Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Ragusa dr. Claudio Maggioni, su richiesta del Sost. Proc. della Repubblica d.ssa Federica Messina,  INTERLICI Giovanni, vittoriese di anni 20 e GILIBERTO Rico Francesco, vittoriese di anni 42, perché ritenuti responsabili in concorso tra di loro, dell’omicidio di Francesco Nigito edel tentato omicidio dei germani Giuseppe e Gianluca Nigito, fatti accaduti il 18/07/2012 a Vittoria (RG).

Dalle risultanze investigative acquisite dagli Uffici Operanti, i predetti INTERLICI Giovanni e GILIBERTO Rico Francesco sono risultati svolgere un ruolo di primo piano nella commissione dell’efferato delitto,per il quale nell’immediatezza veniva arrestato Interlici Massimo, esecutore materiale dell’omicidio, scaturito da questioni connesse all’attività lavorativa svolta sia dalla vittima che dal Killer, precisamente il noleggio di apparati video-poker e distributori di caffè presso svariati esercizi commerciali della zona.

Nello specifico INTERLICI Giovanni e GILIBERTO Rico Francesco sono  coloro che durante la sparatoria,  passano la seconda pistola utilizzata dal Killer per uccidere il rivale. Quanto ciò premesso è stato reso possibile oltre alle risultanze acquisite sin dal primo momento dagli Uffici operanti, anche dai dati forniti dalla unità Analisi Crimine Violento e dalla Sezione Balistica del Gabinetto Regionale Polizia Scientifica di Catania, a piena conferma della pista investigativa seguita.

Dopo le formalità di rito, i predetti INTERLICI Giovanni e GILIBERTO Rico Francesco, sono stati associati presso la locale Casa Circondariale di Ragusa a disposizione del P.M. presso la Procura della Repubblica d.ssa Federica Messina.

di Redazione04 Giu 2013 20:06