Arresto per rapina

ROTANTE Alessio Vigevano 12.04.1995nastro da imballaggioBOCCHIERI GiovanniNella serata di ieri personale della Squadra Mobile di Ragusa e del Commissariato P.S. di Vittoria (RG), ha tratto in arresto Rotante Alessio e Bocchieri Giovanni, entrambi di Vittoria (RG), con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio in quanto ritenuti responsabili di rapina ai danni di una anziana donna di 74 anni abitante nel centro di Vittoria (RG). I due malviventi erano riusciti intorno alle ore 14.00 ad introdursi all’interno dell’abitazione della vittima tramite una apertura ubicata al primo piano che da su un terrazzo mentre la padrona di casa riposava. Quest’ultima, dopo aver udito dei rumori provenienti dal piano superiore, mentre si accingeva a salire le scale si trovava davanti i due malviventi che a viso scoperto, dopo averle coperto la bocca, la trascinavano giù per le scale. Nel frattempo, uno dei due prendeva un rotolo di nastro adesivo per imballaggi e con l’aiuto del complice le legava i polsi. Tuttavia, di li a poco l’anziana riusciva a divincolarsi e slegarsi e i due malviventi iniziavano a picchiarla e a minacciarla di morte se non avesse consegnato loro i suo averi. Durante la colluttazione l’anziana, facendo ricorso alle ultime forze rimaste, riusciva a graffiare uno dei criminali e nel mentre la donna urlava disperata si udiva bussare violentemente alla porta d’ingresso dell’abitazione. I due giovani, colti di sorpresa dalla reazione e spaventati dall’arrivo di qualcuno, lasciavano cadere per terra la donna e fuggivano dalla terrazza. Il vicino di casa che aveva bussato, attirato dalle grida dell’anziana, riusciva ad entrare e dare l’allarme al 113. Le pattuglie operanti sul territorio del locale Commissariato e della Squadra Mobile in ausilio, giuste disposizioni del Questore di Ragusa Dr. Giuseppe Gammino,, intervenivano immediatamente per effettuare il sopralluogo e accertare la dinamica dei fatti. Grazie ai primi accertamenti subito esperti dagli Uffici operanti si individuava la presenza di una telecamera non lontana dal luogo della rapina e dall’esame delle immagini si notavano due giovani corrispondenti alle descrizioni fornite dalla vittima che si allontanavano precipitosamente dai luoghi. La conoscenza dei soggetti con precedenti specifici e l’attività sino ad oggi esperta per contrastare il fenomeno in argomento faceva sì che l’attenzione degli operanti si localizzasse proprio sugli odierni arrestati. Immediatamente venivano esperite le ricerche dei due soggetti che di li a poco, in due distinte circostanze, venivano individuati e condotti presso gli uffici di Polizia. Nel contempo venivano acquisiti ulteriori elementi probatori che confermavano il coinvolgimento dei predetti nell’azione “de qua” oltre ad acquisire il pieno riconoscimento da parte della vittima. Stante quanto raccolto, i predetti Rotante e Bocchieri venivano dichiarati in stato di arresto e tradotti presso la locale Casa Circondariale a disposizione del Sost. Proc. della Repubblica D.ssa Serena Minicucci, con il coordinamento del Proc. Capo Dr. Carmelo Petralia. Sono in corso attivissime indagini al fine di verificare se i due soggetti sono coinvolti in analoghi episodi accaduti a Vittoria nell’ultimo periodo.

di Redazione19 Giu 2013 11:06