Progetto AFA contro la sclerosi multipla

medicicorsia“Giovani e SM” è il tema della Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla che ha preso il via sabato scorso, con lo scopo di informare, sensibilizzare, sostenere la ricerca sulla sclerosi multipla.

La sclerosi multipla è una malattia cronica del sistema nervoso centrale. Sono 68.000 persone con SM in Italia, 600 mila in Europa e circa 3 milioni e mezzo nel mondo: un nuovo caso ogni 4 ore. Il picco di esordio della malattia è tra i 20 e i 40 anni. Ma casi di sclerosi mutlipla si sono riscontrati in giovani sotto i 15 anni. È imprevedibile, inizia con attacchi improvvisi seguiti da periodi in cui si recupera, senza sapere quando arriverà l’attacco successivo. Conduce gradualmente all’invalidità e rende complicate, se non impossibili, semplici azioni quotidiane, come camminare, leggere, parlare, prendere in mano un oggetto. In Sicilia le nove sezioni sull’intero territorio nazionale hanno organizzato incontri, momenti di sensibilizzazione e di socializzazione, convegni.

Si presenta per la prima volta in Sicilia il progetto AFA

Appuntamento centrale per la Sicilia sarà venerdì prossimo, 31 maggio, alle ore 11.00, nella sede della sezione Aism di Ragusa in via Carducci, 192, la presentazione del progetto AFA (attività fisica adattata). Si tratta di allenamenti mirati, percorsi di benessere e di allenamento personalizzati. Un progetto per migliorare la qualità della vita della persone con sclerosi multipla, sia dal punto di vista fisico che sociale. L’attività fisica adattata (AFA) può essere una risposta efficace alla prevenzione dei danni dell’immobilità, facilitando il raggiungimento di una ottimale condizione psicofisica nelle persone con sclerosi multipla.

La sezione di Ragusa è stata la prima in Sicilia ad avviare il progetto AFA, che nel corso di un anno sarà esteso a tutte le sezioni della Regione.

Interverranno la dott.ssa Caterina Micalizzi, referente regionale del progetto AFA, e il dott. Luciano Criscione della sezione Aism di Ragusa.

Sarà possibile assistere ad un incontro ed intervistare le persone con sclerosi che praticano l’attività di benessere.

 

 

 

 

La Giornata Mondiale della SM

Nell’ambito di Settimana Nazionale si celebra oggi, mercoledì 29 maggio, il World MS Day, la Giornata Mondiale della sclerosi multipla promossa dalla Federazione Internazionale della Sclerosi Multipla insieme alle Associazioni di SM nel mondo e, per l’Italia, dall’AISM. Il 29 maggio, tutto il mondo sarà unito per la lotta alla sclerosi multipla:un grande movimento globale per fermare la sclerosi multipla che coinvolgerà ben 40 Paesi e vedrà centinaia di iniziative e manifestazioni contemporaneamente in tutto il mondo.

 

What’s your motto?

Si chiama “Qual è il tuo Motto?” la campagna delle Federazione Internazionale della Sclerosi Multipla a cui l’Italia aderisce insieme ad altri 40 paesi del mondo. Per tutta il mese di maggio sarà attiva la campagna di sensibilizzazione: si propone di aumentare la consapevolezza di ciò che è vivere con la sclerosi multipla.

Protagonisti della Campagna sono i giovani e le loro storie. La sclerosi multipla si manifesta prevalentemente tra i 20 e i 40 anni, nel periodo in cui si inizia a progettare il futuro, in cui si è nel pieno dell’autonomia, in cui si è appena intrapreso un percorso professionale e familiare. I bisogni, i dubbi, le domande che si presentano per un giovane, soprattutto se neodiagnosticato, sono molteplici così come possono essere diverse le reazioni e le modalità di gestione della SM. Il futuro, con l’insorgere della malattia, deve essere ridisegnato. Per questo, attraverso la testimonainza di giovani di tutto il mondo vengono lanciati dei motti che servono ad incoraggiare altri giovani a condividere le loro stesse speranze per superare le sfide di tutti i giorni, e sfruttare al meglio ciò che la vita offre.  www.aism.it

 

Tanti convegni scientifici per le persone con SM

Per  celebrare la Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla si terrà, a Roma, il congresso internazionale promosso dall’AISM per parlare di ricerca sulla sclerosi multipla: “Diamo una risposta alle persone con SM”. Al congresso saranno presentati i risultati ottenuti dalle ricerche scientifiche promosse e finanziate da AISM con la sua Fondazione (FISM). Nella stessa occasione sarà, inoltre, consegnato il Premio Rita Levi Montalcini al ricercatore che si sarà distinto nella ricerca sulla sclerosi multipla. Di ricerca si parlerà anche in 40 convegni sul territorio organizzati dalle sezioni AISM.  Dai ricercatori saranno presentati i principali risultati raggiunti in campo scientifico e sociale sulla SM.

 

 

La Settimana Nazionale sarà anche on line

Un Settimana di informazione anche per tutti gli utenti del web.  Sarà realizzato uno speciale su www.aism.it. Anche il  blog dei giovani www.giovanioltrelasm.it darà un forte contributo ai temi discussi: attraverso il commento sul blog sarà infatti possibile attivare un dialogo tra lettore e ricercatore.

Per informazioni sarà come sempre attivo il Numero verde Aism 800-803028 e il sito dell’Associazione www.aism.it.

 

di Redazione29 Mag 2013 14:05