Commissario non ti fare abbindolare.

scarso1Non è solo la nostra opinione ma anche quella di molti attori dello sviluppo ragusano. I fondi ex Insicem sono già una specie di farsa iblea  e ora, addirittura, tramutarli in soldi sonanti da irrorare verso le ipotetiche compagnie aeree che dovrebbero salavre l’aeroporto di Comsio ci sembra davvero una ipocrisia. Insomma chi non è riuscito a raggiungere l’obiettivo  nei tempi giusti causando ritardi e disservizi tenta la carta della sottrazione dei fondi dal capito delle infrastrutture ragusane. Non dimentichiamo infatti che quei famosi 50 milioni euro erano il risultato della vendita di una prestigiosa azienda della nostra provincia. I fondi dovevano servire a costruire strade ed altro ma non certo per attività di finanziamento di privati peraltro non autorizzate dall’Europa.   Quindi il tentativo dell’on  Digiacomo che ha incontrato questa mattina il Commissario Straordinario della Provincia Regionale di Ragusa Giovanni Scarso per discutere della proposta di utilizzo di una parte dei fondi ex Insicem a favore dell’aeroporto di Comiso è assolutamente fuori luogo. Preghiamo quindi il  Commissario Scarso che  ha preso impegno di convocare entro breve termine il tavolo di partenariato allo scopo di giungere all’approvazione e quindi alla messa in pratica dell’operazione di valutare bene cosa si sta facendo.  Sappiamo infatti che questo tavolo non è assolutamente d’accordo ad una soluzione del genere. Lo ha tra l’altro dichiarato Giovanni Avola della CGIL a margine dell’incontro che si è svolto questa mattina all’hotel Croma con gli stati generali regionali del sindacato. Avola ha infatti escluso che si possa verificare una convergenza sulla fantasiosa idea dell’on Digiacomo.

di Direttore07 Mag 2013 13:05

Privacy Preference Center