Abbate: per Modica occorre una nuova urbanistica

abbate ed assessoriPiano regolatore del centro storico, ricerca di finanziamenti per inserire i progetti cantierabili, protocollo d’intesa con la Sovrintendenza per velocizzare le concessioni/autorizzazioni delle pratiche edilizie, snellimento iter burocratico. Sono solo alcune delle tematiche discusse questa mattina durante la conferenza stampa indetta dal candidato a Sindaco di Modica Ignazio Abbate alla presenza degli assessori designati: l’Arch. Giorgio Belluardo a cui è stata attribuita la delega all’Urbanistica, Pianificazione e Valorizzazione dei Quartieri e l’Ing. Giorgio Linguanti a cui è stata assegnata la delega ai Lavori Pubblici, Manutenzione, Spm e Ambiente. “Sono nove i punti che ho inserito per una nuova urbanistica a Modica, ha detto l’Arch. Belluardo. Nei nostri progetti, prosegue, emerge l’intenzione di intervenire per una revisione degli strumenti urbanistici della città, a partire dal P.R.G. Ci adopereremo per ridurre i tempi di revisione e approvazione della Regione affinchè il prossimo consiglio comunale possa prendere in esame i provvedimenti per l’immediato aggiornamento della variante. Faremo un incontro con tutte le categorie e nei quartieri per definire l’idea di città a misura d’uomo. Tra le proposte, continua Belluardo, il Piano regolatore del centro storico con il Piano Colore, l’istituzione di piccoli consigli di quartiere, la ristrutturazione dei parchi urbani con l’affidamento gratuito ad associazioni o privati. Ho intenzione di promuovere l’iniziativa del 5×1000 da destinare per la fruizione di tutto il patrimonio monumentale presente nel nostro territorio e per i progetti culturali”.

“Gli uffici manutenzione, ha dichiarato l’Ing. Giorgio Linguanti, devono essere riorganizzati attraverso l’informatizzazione e la formazione del personale per valorizzare le risorse umane. E’ importante, continua, creare nei vari uffici un clima di squadra in quanto l’amministrazione di una città avviene attraverso la collaborazione di tutte le figure che lavorano all’interno della macchina amministrativa. Ho inserito all’interno dei nostri progetti, la realizzazione di rotatorie e strade di collegamento lungo l’asse viario che va dal cimitero cittadino al Polo Commerciale, il potenziamento di via “Gianforma” a Frigintini, l’allargamento “Passo-Gatta-Modica”. Tra le tematiche discusse anche un Piano parcheggi per la città con la rimessa in funzione del parcheggio di Viale Medaglie D’Oro. Tra i nostri obiettivi, conclude, il rilancio di Modica Alta, con l’individuazione di un’area da destinare a parcheggio nel cuore del quartiere antico”.

 

di Redazione29 Mag 2013 16:05