Polemiche sui bilanci del Comune: Ora tocca agli indigenti.

calabrese“Non permettiamo a nessuno di insinuare che il Pd rallenta la possibilità di fare uscire al più presto gli indigenti dall’attuale situazione economica e sociale. Gli indigenti che in queste settimane hanno condotto una dura battaglia sanno quanto il sottoscritto e il mio partito siano stati loro vicini”.  E’ quanto afferma il segretario cittadino del Pd di Ragusa, Giuseppe Calabrese, per mettere a tacere tutte le voci che, in questi ultimi giorni, stanno caratterizzando una vertenza che stenta ancora a trovare una soluzione definitiva. “Abbiamo detto e ribadiamo – aggiunge Calabrese – che la nostra volontà è quella di chiedere un confronto con il commissario straordinario per comprendere come distribuire le risorse dei Servizi sociali cosicché nessuno sia penalizzato. Soggetti politici o pseudo tali che tentano di cavalcare le disgrazie di famiglie disagiate, infangando il nome del nostro partito, troveranno la nostra ferma opposizione oltre che, ovviamente, il nostro totale dissenso. Ringraziamo il prefetto Vardé per l’azione di concertazione effettuata e la Cgil per il lavoro svolto. Non accettiamo rimproveri che non ci appartengono. I bilanci, in aula, sono votati, secondo coscienza, dai gruppi consiliari che rappresentano i partiti rispetto ai quali il popolo esprime il proprio consenso. Ribadisco, altresì, che mai il Pd accetterà tagli ingiustificati provenienti dalla voce Servizi sociali, a maggior ragione in un momento così drammatico. Verificheremo la disponibilità economica prevista in bilancio nel settore in questione. Da ciò dipenderà la scelta che il Pd porterà avanti in Consiglio comunale al momento del voto”.

di Direttore22 Feb 2013 14:02

Privacy Preference Center