Tutti gli…uomini di Innocenzo

PIDottobreMentre si lavora a tutto spiano per la campagna elettorale regionale registraimo tutta una serie di piccoli movimenti all’interno dei gruppi comunali delle varie cittadine della provincia. Chi si muove di più al momento è il PID, la nuova casa di Innocenzo Leontini che dopo aver lasciato il PDL si sta impegnando nella ricostruzione di un organigramma politico in gardo di operare sul territorio. Spesso infatti le grandi questyioni nazionali o regionali non lasciano spazio per i problemi locali e l’elettorato si lamenta. C’è poi da dire che nel PDL, secondo lo stesso Berlusconi  destinato a morire,  non sembra ci siano idee chiare soprattutto per organizzare le startegie future e tutto viene lasciato al libero arbitrio o peggio si spera sempre che qualcuno se ne vada per  non mettere nell’impaccio la governance. E a poco a poco il topolino riesce a rosicchiare la parte buona della noce. In una conferenza stampa tenutasi giovedi mattina  a Ragusa, presso la segreteria politica dell’on. Innocenzo Leontini, è stata  resa nota  la nuova composizione del gruppo consiliare di Pid-Cantiere Popolare al Comune di Ragusa.  «In questo periodo nel quale langue la capacità di organizzarsi da parte di alcuni partiti – ha spiegato Leontini – l’adesione al Pid-Cantiere Popolare da parte di un nutrito gruppo di consiglieri rappresenta la premessa della ricomposizione di alcuni rapporti politici e, a Ragusa, per Pid-Cantiere Popolare, una prima definizione di fisionomia di partito».  Hanno  dunque aderito al gruppo:  – Giorgio Mirabella (ex capogruppo Pdl),  – Giovanni Di Mauro (ex Lista Dipasquale Sindaco) e fedelissimo del dott. Raffaele Schembari,  – Giampiero D’Aragona (ex Lista Ragusa Grande di nuovo, vice presidente del Consiglio Comunale)  – Maria Malfa (candidata alle regionali nella lista Cantiere Popolare). A questi si potrebbe anche aggiungere, dicamo noi della redazione,  la neo fuoriuscita dalla lista Dipasquale Giannella Gurrieri al momento dichiaratasi indipendente.  «La costituzione del Gruppo Consiliare Pid-Cantiere Popolare a Ragusa – ha aggiunto Leontini – non accade perché è in corso la campagna elettorale regionale, ma perché chi ha fatto questa scelta ha voluto seguire il principio della coerenza, soprattutto in considerazione delle scelte che l’ex primo cittadino ha imposto alla propria città – è il caso ad esempio di D’Aragona, Di Mauro e Malfa che hanno sempre aderito ad una certa posizione politica e che, invece, se avessero deciso di seguire l’ex sindaco nelle sue nuove posizioni, antitetiche a quelle precedenti, avrebbero dovuto violentare le proprie posizioni ideologiche. Oppure, come per Mirabella, perché il partito di provenienza non esprime più i contenuti che aveva precedentemente».  «Nella strutturazione del Pid-Cantiere Popolare nel comune capoluogo di provincia – ha detto ancora l’on. Leontini – è importante sottolineare che Giorgio Mirabella sarà il capogruppo consiliare.  C’è anche la novità di Ciccio Barone e a lui Leontini a dedicato parole di plauso . All’ ex  assessore  Francesco Barone, determinante con il suo lavoro al raggiungimento del risultato odierno, è stato affidato da parte del Coordinatore Regionale on. Maira e del Coordinatore Nazionale on. Romano il ruolo di Commissario Cittadino del partito».  «La nomina di Barone, naturalmente – ha concluso Leontini – sarà di assoluto primo piano e di rilievo sia per gestire localmente il partito a Ragusa sia per affrontare la prossima stagione elettorale per l’elezione del nuovo sindaco della città».  Ed ecco un altro candidato a  sindaco . Ma era da aspettarselo visto che il PDL ha continuato in tutti questi mesi ad alimentare le polemiche interne senza riuscire a dare precise disposizioni e pioi a motivarle. Guidare Ragusa per il futuro non sarà certo uno scherzo perchè questi mesi di inattività e la crisi economica che la attanaglia sarà  il perno della campagna elettorale. La città non vuole  più perdere tempo. 

di Redazione06 Ott 2012 12:10