Spaccio stupefacenti, richiesta rinvio a giudizio per 19 persone

puleioIn esito ad indagini dirette dal sostituto procuratore Gaetano Scollo e coordinate dal procuratore Francesco Puleio, la Procura della Repubblica di Modica ha chiesto al Giudice dell’udienza preliminare il rinvio a giudizio di:

AMMATUNA Giovanni, ARENA Graziano, ARRABITO Danilo, BIAZZO Giovanni, BORGIA Debora, CAPPELLO Emiliano, CICCAZZO Giuseppe, DISTEFANO Andrea, GAMBUZZA Giovanni Davide, MORANA Sebastiano, PAOLINO Carmela, PIZZO Vittorio, RANDAZZO Santo, SALONIA Lorenza, SALONIA Mery, SCOLARO Leandro, SCOLARO Samuel, SPADOLA Alessia, TERRANOVA Stefania,

tutti accusati di detenzione ai fini di spaccio e spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina.

BORGIA Debora è altresì imputata del delitto di morte come conseguenza di altro delitto, di cui all’art. 586 c.p. perché, consumando il reato di cessione di sostanze stupefacenti, concorreva a cagionare, quale conseguenza non voluta, la morte del consumatore A.L., verificatasi poco tempo dopo l’iniezione endovena di una modesta dose di eroina e determinata dalla grande quantità di caffeina contenuta nella dose iniettata, quale sostanza da taglio, che ha esplicato i suoi effetti su di un soggetto – A.L. – in stato di assunzione cronica da citalopram (farmaco che causa anomalie del sistema di conduzione miocardico ed espone il cuore al rischio di aritmie pericolose per la vita), situazione di rischio nell’ambito della quale il rapido aumento dei livelli plasmatici di caffeina – sebbene in quantità ex se non letali – ha innescato una grave aritmia con insufficienza respiratoria acuta culminata con l’arresto cardiocircolatorio. In Pozzallo tra il 07 e l’08 ottobre 2010.

I fatti si sono svolti in Pozzallo, dall’ottobre 2010 sino al novembre 2011.

di Redazione30 Ott 2012 18:10