Arrestato tunisino a Vittoria per lesioni a carabiniere

SLIMENICCUn tunisino di 26 anni, Slimeni Bilel, è stato tratto in arresto dai Carabinieri di Vittoria per il reato di resistenza e violenza a pubblico ufficiale nonché lesioni personali.

Nella serata di ieri, durante un routinario controllo del territorio, una pattuglia ha notato – dopo aver attraversato la Piazza Manin (cd. Piazza Senia) di Vittoria e iniziato a percorrere la Via Magenta – un gruppo di cittadini extracomunitari parlare tra loro. La Piazza Manin è luogo solitamente frequentato da spacciatori: per questo motivo i carabinieri hanno voluto verificare l’eventuale scambio di sostanze stupefacenti. Il tunisino, già noto alle forze dell’ordine per reati legati alla detenzione ed allo spaccio di stupefacenti, ha rivolto parole ingiuriose nei confronti degli militari intervenuti; mentre uno dei carabinieri si apprestava a scendere dall’auto di servizio per identificarlo, il giovane gli è andato incontro, strattonandolo, tirandolo giù dalla vettura e scaraventandolo a terra. Solo l’intervento del capo-pattuglia ha permesso di bloccare il tunisino e convincerlo a salire a bordo dell’auto di servizio per essere condotto presso la Caserma di Via Garibaldi, dove il suo linguaggio scurrile ed oltraggioso e la sua condotta violenta nei confronti di altri militari non si placava. Per il carabiniere aggredito sono state necessarie le cure mediche presso il locale pronto soccorso, dove gli è stata dispensata una prognosi di 10 giorni, mentre il tunisino è stato dichiarato in stato di arresto per i reati sopra citati.

di Redazione19 Ott 2012 09:10