Dipasquale: Ultimo atto!

dipasqualecosentiniUltima conferenza stampa per il sindaco di Ragusa Nello Dipasquale dedicata all’attività dell’amministrazione comunale ed in particolare per  presentare il progetto relativo alla trasformazione 

in Parco urbano della zona comprendente la Vallata Santa Domenica e Cava Gonfalone.  Era già tutto previsto anche se molti, per motivi differenti, avrebbero preferito lasciare le cose cosi come stanno. Ma Dipasquale nonostante la grande confusione che regna in tutto il quadro politico regionale sembra l’unico ad avere le idee chiare.  «Colgo l’occasione per ufficializzare le mie dimissioni – ha detto il primo cittadino – e nel corso della giornata le formalizzerò. Lascio una città diversa da quella che ho trovato ringrazio tutti quelli che hanno contribuito affinché Ragusa potesse diventare quella che è oggi. Ma devo riconoscere anche che non ci sono più le condizioni per continuare e la città è cambiata anche in 


questo senso. Non si sono verificati in questi giorni i fatti politici, straordinari, che mi avrebbero convinto a rimanere».  Dal primo di settembre dunque Dipasquale tornerà ad essere un semplice cittadino anche se avrà questo importante impegno elettorale. Tornado alla conferenza stampa  
«Il progetto esecutivo per la Vallata Santa Domenica che entro dicembre andrà in appalto  – ha detto il vice sindaco Cosentini –rappresenta  anche ’ uno dei motivi che mi hanno convinto a seguire Nello Dipasquale nel suo percorso politico».  Per quanto riguarda il progetto in sé si tratta di un’opera che va a completamento della riqualificazione dell’area di Villa Margherita e nell’arco di un paio di anni  l’intera zona  sarà fruibuile in modo omogeneo. Il costo complessivo è di 230 mila euro, compreso il depuratore per acque bianche e reflue e la convenzione per la forestale. La progettazione è stata concertata con le associazioni ambientaliste che hanno dato degli importanti contributi migliorativi. Il Parco quindi sarà accessibile dalla Via Natalelli, quindi da Villa Margherita, fino a Largo San Paolo a Ragusa Ibla
.

di Redazione30 Ago 2012 11:08