Caso benzina al comune di S.Croce

varcadipane

A Santa Croce scoppia il caso della benzina per i mezzi del comune. Forse non c’è proprio nulla di male ma  secondo il consigliere comunale Luca Agnello è soprattutto un discorso di etica oltre che di  opportunità. Si fa riferimento  all’assegnazione  alla ditta “Energy Point” gruppo Trinacria di Pisana Carmelo, marito dell’assessore allo sport e ai servizi sociali del comune di Santa Croce,  attraverso regolare gara d’appalto, di una fornitura di 50 mila euro di carburante per i mezzi del comune .  “Ritengo che le parti in causa sono moralmente e professionalmente ineccepibili ma la situazione che si è venuta a creare stride con i principi etici che questa “nuova politica” vorrebbe promuovere insiste il 

consigliere Agnello. “L’assessore Varcadipane , moglie del Pisana, sta mettendo molto impegno nello svolgere il compito di cui si è fatta carico ma un attimo di imbarazzo forse dovrebbe provarlo. Legalmente è tutto in regola ma l’etica morale imponeva un passo indietro di uno dei due attori Anche  

 

Giovanni Agnello, ex vice sindaco del comune camarinese interviene nella querelle facendo notare una evidente caduta di stile dell’amministrazione tutta: su un opuscolo della cittadina di S.Croce   è stata pubblicata la foto della lista civica “Il paese che vogliamo” con sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza. Ci si è “dimenticato” dei consiglieri di opposizione. Chiusa il sette maggio la campagna elettorale, oggi tutti sono amministratori, maggioranza ed opposizione. Anche su questo c’è ben poco da eccepire dal punto di vista della legalità ma in quanto a etica c’è molto da discutere

.

di Redazione09 Ago 2012 12:08