La stazione … fantasma

stazione.ipgLa CUB trasporti e il Comitato per il rilancio della ferrovia blea, organizzano l’inaugurazione simbolica della fermata di via Colajanni (all’altezza del civico 101), della Metroferrovia di Ragusa, sabato 30 giugno alle ore 12,00.  Con questa iniziativa si vuole ulteriormente sottolineare l’importanza della tratta ferroviaria iblea, e la necessità di una sua strenua difesa, propedeutica al suo rilancio, sempre più necessario anche a causa degli alti costi dei carburanti e dei forti tagli al trasporto pubblico locale su gomma entrati in vigore in tutta la Regione in questi giorni.

Nello specifico, l’utilizzo del tracciato ferroviario interessante la città di Ragusa (ben 17 km all’interno della cintura urbana, da Puntarazzi a Ibla!) come metropolitana di superficie, il cui studio di fattibilità è stato redatto nel lontano 1995 da FS e Comune di Ragusa, e i cui finanziamenti sarebbero ancora reperibili se solo ci fosse una forte azione di pressione verso Trenitalia, RFI, Regione e CIPE, risolverebbe gran parte del problema del traffico, dell’inquinamento ambientale e acustico, delle conseguenze del caro carburanti, sia nel presente, che soprattutto nell’immediato futuro, quando il tema di una mobilità sostenibile e moderna piomberà drammaticamente sulla vità di tutti noi e sulla vivibilità delle nostre città.

La fermata di via Colajanni (una delle 15 previste dallo studio di fattibilità) che inaugureremo provocatoriamente sabato 30, si presta benissimo a far comprendere l’estrema semplicità del progetto della metropolitana di superficie e l’assurdità di un’attesa che dura da ben 17 anni, e che rischia di diventare il paradosso dei paradossi delle malmesse infrastrutture iblee.

di Redazione27 Giu 2012 08:06