Un’occasione persa

>
Tempo addietro era stata lanciata l’idea di collegare la bellissima chiesa di San Giacomo a Ibla all’idea portata avanti da un appassionato calatino di un cammino tutto siciliano che ricorda il ben più noto “camino di Santiago” in Spagna. Quello lanciato lo scorso anno  appunto il cammino di San Giacomo parte dall’antica basilica di San Giacomo a Caltagirone (Ct) e raggiunge il duecentesco santuario di epoca normanna di Capizzi (Me) lungo un percorso di circa 130 km ricco di suggestioni storiche e naturalistiche, che tocca altri sette comuni intermedi dell’entroterra siciliano. Secondo i promotori ragusani si potevano aggiungere quei chilometri ( almeno una cinquantina) che partendo da Ibla quindi località molto suggestiva attraverso un percorso tra i monti iblei  toccando luoghi come Chiaramonte, Licodia si poteva raggiungere Caltagirone e poi proseguire. Nessuno però ha poi apprezzato l’idea. Ora la notizia è che la Regione Siciliana stanzia un contributo per valorizzare il percorso turistico sulle tracce dell’apostolo San Giacomo in Sicilia. Diecimila euro sono destinate dall’assessorato al Turismo sport e spettacolo, ad associazioni, enti locali, enti pubblici, cooperative, fondazioni, ong e onlus con l’avviso pubblico che permette di presentare istanza per promuovere e organizzare attività di manutenzione e gestione. Il finanziamento sosterrà le spese di cura e monitoraggio, la realizzazione, messa in opera e fruibilità del cammino, la definizione dei tracciati, la segnaletica leggera, la promozione e la pubblicità. I moduli per presentare le domande sono disponibili sul sito dell’Assessorato a questa pagina: https://www.regione.sicilia.it/la-regione-informa/servizio-6-manifestazioni-spettacolo-iniziative-turistiche-26  L’istanza, completa di relazione illustrativa e piano economico, dovrà pervenire entro il 4 novembre 2022  alla seguente pec: dipartimento.turismo1@certmail.regione.sicilia.it
di Direttore18 Ott 2022 22:10