Incontro in Prefettura per esame problematiche pagamenti stipendi dei lavoratori del Consorzio di Bonifica n. 8 di Ragusa

>

Nella mattinata odierna, il Prefetto Giuseppe Ranieri, su richiesta delle organizzazioni sindacali FAI-CISL, CGIL-FLAI E FILBI-UIL, ha presieduto una riunione alla quale hanno partecipato, insieme ad una delegazione sindacale, il Commissario Straordinario del Consorzio di Bonifica Sicilia Orientale Francesco Nicodemo e il Direttore Generale del Consorzio n. 8 Giuseppe Barbagallo nonché i deputati regionali iblei, On. Orazio Ragusa, On. Giorgio Assenza, On. Stefania Campo e On. Nello Dipasquale, al fine di individuare congiuntamente risposte concrete allo stato di forte disagio e di sofferenza in cui versano i lavoratori del Consorzio per la ritardata corresponsione degli emolumenti e delle indennità spettanti agli stessi, nonché per la mancata riqualificazione di tutto il personale e il blocco dello scorrimento delle graduatorie ex art. 60 (turn-over) L.R. 9/2021.

Come sottolineato dal Prefetto, scopo precipuo dell’incontro è ricercare e alle situazioni di criticità organizzativa e finanziaria, evidenziando l’esigenza di individuare una soluzione congiunta per sollecitare la Regione ad intervenire finanziariamente e scongiurare l’interruzione dei servizi erogati dal Consorzio.

Nella circostanza i Rappresentanti sindacali hanno espresso forte preoccupazione per la perdurante situazione di stasi e di incertezza in cui versa l’intero comparto dei lavoratori della Bonifica, evidenziando l’esigenza di acquisire certezze in ordine allo stanziamento delle risorse necessarie per retribuire i lavoratori e per mantenere i servizi essenziali, in mancanza delle quali, si registrerebbero gravissime ripercussioni sia per le famiglie dei lavoratori, già in forte difficoltà finanziaria, sia per il comparto agricolo e zootecnico della provincia con la concreta conseguenza dell’interruzione dei servizi.

I vertici del Consorzio, stante la nota criticità finanziaria del Consorzio e il mancato stanziamento di sufficienti risorse da parte della Regione, hanno rappresentato di aver fatto ricorso anche alle anticipazioni di cassa nel limite massimo consentito e di essere in attesa di ricevere ulteriori stanziamenti dalla Regione in occasione dell’ormai prossimo assestamento di bilancio, sottolineando che, per far fronte alle legittime richieste dei lavoratori, occorreranno cospicui impinguamenti dei capitoli di spesa.

I deputati regionali, pur nella diversità di posizioni esistente tra i rappresentanti della maggioranza e dell’opposizione, hanno tutti assicurato il massimo sforzo in vista dell’imminente discussione all’ARS dell’assestamento di bilancio regionale al fine di poter ottenere, per il Consorzio di Bonifica ibleo, un contributo straordinario adeguato alle necessità rappresentate soprattutto al fine di consentire la corresponsione delle retribuzioni ancora dovute ai lavoratori.

Nel corso dell’incontro è altresì emersa la situazione di grave criticità registratasi nei giorni scorsi e riguardante la mancata erogazione con continuità dell’acqua nei comprensori di Ragusa e Modica a causa dell’insufficienza dei servizi prestati presso il potabilizzatore di S. Rosalia. Al riguardo il Commissario Straordinario ha informato che sono in corso di valutazione specifici accordi con i Comuni di Modica e Ragusa per l’allaccio alla condotta di due pozzi che potrebbero garantire un’alimentazione idrica più continua nei territori interessati. Inoltre, al fine di garantire con continuità il pieno funzionamento del potabilizzatore, le organizzazioni sindacali, a condizione che siano corrisposti i relativi emolumenti, hanno dato la propria disponibilità alla proposta del Commissario di istituire una turnazione h 24.

Al termine dell’incontro, nel prendere atto delle diverse criticità che caratterizzano, peraltro ormai da diversi anni, la gestione del Consorzio di Bonifica, nella considerazione della rilevanza che rivestono i servizi erogati quali la potabilizzazione delle risorse idriche, l’irrigazione dei terreni, l’allevamento del bestiame, servizi essenziali per l’agricoltura e per le numerose imprese agricole e zootecniche del territorio, il Prefetto, preso atto degli impegni assunti in data odierna dai presenti per venire incontro alle legittime aspettative del personale del Consorzio, ha manifestato piena disponibilità ad aggiornare la situazione esprimendo fiducia in vista delle prossima discussione dell’assestamento di bilancio da parte dell’Assemblea Regionale Siciliana.

di Redazione14 Lug 2022 21:07