Cam Com : Ci pensa la Regione!!

>
Il governo regionale procederà a un riordino complessivo del sistema camerale siciliano, per evitare l’accorpamento delle Camere di Commercio di Ragusa, Siracusa, Caltanissetta, Agrigento e Trapani così come imposto dalla norma votata dal Parlamento nazionale all’interno del “Sostegni bis” (art. 54 ter della legge 106/2021). A tale scopo è stato dato mandato all’assessore alle Attività produttive di provvedere a ridisegnare l’assetto degli enti camerali nell’Isola.   L’accorpamento delle Camere di Commercio previsto dall’articolo di legge approvato dal Parlamento aveva già ricevuto il netto parere contrario di Unioncamere e sollevato molte perplessità anche dal punto di vista della fattibilità economica. Ora bisognerà capire quale corrente prevarrà: E’ facile comprendere che ci sono diversi interessi soprattutto per quanto riguarda il capitale di proprietà di Siracusa e Ragusa e poi dovremmo vedere come si comporterà Catania che verrà depauperata e perderà la governance della Sac di Catania.  Insomma chi ha pensato a questa azione dirompente nei confronti della superpotenza etnea ha certamente ottenuto dei risultati ma non quelli sperati in prima battuta. Si dovrà combattere in sere regionale per creare delle strutture efficienti e che soddisfino le pretese di alcuni politici..  
di Redazione22 Ago 2021 11:08