GMT: si punta sui medici neolaureati

>

L’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Ragusa è al lavoro per reperire nuovi medici da inserire nelle Guardie Mediche turistiche. La vicenda ormai è nota: a fronte di una esigenza di 40 medici, l’Asp ne ha reclutati solo 4, tutti destinati alla Guardia Medica di Marina di Modica. Sulla vicenda si è aperto anche un accesso dibattito con la proposta dell’Azienda Sanitaria di organizzare, nelle postazioni turistiche, degli ambulatori infermieristici, ma questa soluzione ha riscontrato critiche e perplessità provocando anche dei botta e risposta tra i rappresentanti delle due categorie: medici ed infermieri. Sull’argomento, adesso, interviene il presidente dell’Ordine dei Medici di Ragusa, Carlo Vitali. «Con l’aiuto della FMMG – spiega Vitali – ci siamo subito messi a lavoro al fine di trovare la soluzione che ci permettesse di reclutare nuovi medici per le Guardie Mediche. Per farlo, abbiamo puntato sui neolaureati, così ci siamo subito adoperati per introdurre questi giovani nel nostro Albo. Posso dire che oggi ci sono i presupposti per reclutare dei giovani medici, almeno per la Guardia Medica di Marina di Ragusa. Alcuni di loro si sono già presentati all’Asp per espletare le procedure del caso e ho motivo di ritenere che a breve almeno la Guardia Medica della frazione ragusana sarà coperta. In tal modo avremo maggiori garanzie per l’assistenza dell’utenza turistica, infatti così il servizio infermieristico sarà completato dalle specifiche competenze mediche, indispensabili per il Servizio di GMT

di Direttore18 Lug 2021 15:07