Crisi al comune di Ragusa. La Spata non è d’accordo! Risponde Cassì

>

Ma l’assessore Spata da parte sua, non intende mollare e dichiara:

“Prendo atto della volontà del circolo di Ragusa di FdI di interrompere il rapporto di collaborazione e partecipazione all’attuale amministrazione. Tuttavia occorre andare avanti, capitalizzando il patrimonio di esperienza e progettualità che ha caratterizzato il periodo di lavoro a fianco del Sindaco, nell’interesse di tutti i cittadini di Ragusa. Coerenza e volontà di onorare gli impegni assunti mi impongono, più che consigliarmi, di continuare nello svolgimento degli incarichi e nella fiducia dimostratami dal Sindaco. Ritengo concluso il mio rapporto con il partito”.

Questa la dichiarazione dell’assessore che abbiamo estrapolato dal comunicato del partito. Ora sarà un problema per Cassì gestire la questione. Non è il primo caso che assessori o altro escano dal partito pur di restare in carica, ma non è una bella cosa. Soprattutto quando si tratta di scelte effettuare dal partito stesso e non da conferme elettorali. Insomma la coerenza dice piuttosto che se si è in un partito che ti sceglie per un incarico bisogna accettare anche il fatto che si esca da una coalizione.

Registriamo anche la dichiarazione del sindaco Cassi:

“Ho rispettato gli accordi presi inserendo un assessore di FdI in Giunta, non appena ciò è stato possibile. Ho intenzione di rispettare gli accordi fino al termine della consiliatura, mentre FdI ha scelto di romperli unilateralmente. FdI Ragusa in questi 3 anni di amministrazione è stata silente quando non del tutto assente dalla attività politica locale, tranne che per qualche sporadico intervento.
FdI Ragusa mai in 3 anni ha pubblicamente difeso o sostenuto l’amministrazione di cui ha fatto parte, in occasione di attacchi a vario titolo delle minoranze. Malgrado ciò abbiamo continuato a lavorare proficuamente con l’assessore Spata a cui rinnovo la mia fiducia. Dall’atteggiamento dei prossimi mesi si capirà quanto la decisione odierna sia stata pianificata da tempo e si attendeva solo che arrivasse il pretesto per attuarla”.

di Direttore13 Lug 2021 17:07