Perché il sindaco tiene chiuso nel cassetto il progetto dell’ex Scalo Merci ?”

Dopo un botta e risposta su  stampa e social  tra Calabrese e Cassì sullo scalo merci  riportiamo la dichiarazione del segretario cittadino del PD
“Apprendiamo dal sindaco Cassì, con una dichiarazione alla stampa, che il Masterplan per la riqualificazione dell’ex Scalo Merci di Ragusa è pronto ed è in possesso dell’Amministrazione da alcuni giorni, anche se con almeno sei mesi di ritardo. Vien da chiedersi, però, come mai la notizia salta fuori solo dopo che il Partito Democratico annuncia un’interrogazione consiliare in merito. Da questa amministrazione, che si avvale di una comunicazione bulimica, ci saremmo aspettati un annuncio, un’informazione di qualsiasi tipo per dire alla città che si erano fatti passi avanti e che bisognava smettere di contare i giorni di ritardo sulla consegna di un lavoro così importante, tra l
altro affidato direttamente a un singolo professionista. Eppure, Cassì ha deciso di tenere il documento in un cassetto, almeno fino a quando il PD non ha sollevato la questione. Questa volta, però, il sindaco non si è limitato a tranquillizzare sui ritardi, ma si è spinto anche a delineare il cronoprogramma delle prossime fasi: stesura del progetto definitivo e successivamente di quello esecutivo già entro aprile per poi avviare le procedure di gara in circa due mesi. Tutto questo, ovviamente, senza far sapere nulla alla città, senza condividere minimamente all’esterno di Palazzo dell’Aquila il lavoro fatto, senza dare la possibilità a nessuno di dire la propria. A costo di doverci ripetere, sottolineiamo ancora una volta che se si fosse proceduto con l’indizione del concorso di progettazione, non solo avremmo avuto il documento nei tempi stabiliti, ma il Comune sarebbe stato già nelle condizioni di fare una prima scrematura delle proposte che sarebbero arrivate e, pur nell’emergerza Covid, si sarebbe potuto avviare un dibattito nella città su quale scelta preferire, in modo collegiale, visto che si tratta di un intervento che cambierà definitivamente il modo di vivere il centro di Ragusa. Pur avendo ribadito ripetutamente la disponibilità del Partito Democratico a collaborare con l’Amministrazione a beneficio della collettività, continuiamo a notare un atteggiamento di diffidenza da parte del primo cittadino e dell’intera amministrazione tale da spingerci a continuare la nostra azione di opposizione per essere da pungolo a questo governo cittadino che, spesso, cede ad atteggiamenti letargici”. Lo dichiara Giuseppe Calabrese, segretario cittadino del Partito Democratico di Ragusa, commentando le dichiarazioni del primo cittadino in merito al Masterplan per la riqualificazione dell’area ex Scalo Merci.

di Direttore11 Mar 2021 22:03