Vaccini per tutti ma dobbiamo migliorare.

>

Siamo solidali, completamente, con i dirigenti ed i medici dell’Asp di Ragusa che stanno combattendo la nostra  battaglia contro il covid ma ci permettiamo di avanzare qualche critica che serve ad aiutare lo svolgimento delle operazioni. Parliamo prima di tutto della location scelta per  dispensare i vaccini. Oggi, sabato 27 febbraio, è la giornata nella quale verranno vaccinati gli appartenenti a diverse categorie del pubblico impiego tra cui insegnanti e forze dell’ordine. Ci si aspettava sicuramente  un buon numero di presenze perchè ormai il vaccino è entrato nella nostra mente e vogliamo sbrigarci subito. Purtroppo gli spazi riservati a questa operazione, in via  Licitra, sono in locali interrati anche se ampi e, vista la confusione, sembrano fatti apposta per creare assembramenti. Probabilmente anche la macchina organizzativa oggi non era a punto e ci sono state lamentele e momenti “caldi”. Infatti gli addetti alla vaccinazione si sono trovati davanti troppe persone che sono aumentate via via che passava il tempo a causa di qualche ritardo nella somministrazione. A quanto pare, se in altre strutture tutto sembra  essere andato bene, qui, al secondo piano interrato, con poca aereazione, la critica sorge spontanea. Ora siccome i numeri dei vaccinandi dovranno aumentare in modo esponenziale forse si dovrà pensare a qualcosa di più funzionale per non creare disservizi, malumori e speriamo nient’altro. Per inciso, mentre alle ore 11,00 continuava ad affluire gente,  sappiamo che qualche medico si è rivoltato contro rappresentanti della stampa che stavano comunque facendo il loro lavoro. Sembra, ma qui occorre una piccola indagine, che addirittura sia stata sequestrata una macchina fotografica e costretto il collega a cancellare le foto della confusione.  Neanche fosse un segreto di stato. E comunque chi ha fatto questo gesto ha approfittato della bontà di chi stava lavorando e non voleva questioni.. Peccato

di Direttore27 Feb 2021 11:02