Comiso: cargo o no?

Se è vero che nella finanziaria regionale, però ancora da discutere, al capitolo 6  della relazione passata in commissione si parla  dell’aeroporto di Comiso prevedendo interventi per qualche milione di euro proprio per aiutare il comune nella gestione della Soaco e anche vero che il, tanto auspicato, progetto cargo resta al palo. Mancano notizie certe sulle 3 /4 ditte che hanno partecipato alla manifestazione di interesse e  il Comune affronta la questione, secondo alcuni ben informati, con poca obiettività  badando alla faccia più che alla sostanza. Da Ragusa non ci sono interessi a quanto pare e da Vittoria da dove potrebbe ro partire merci di valore registriamo l’intervento del movimento Sviluppo Ibleo.
In particolare, dunque si puntano i riflettori sulla redazione di un progetto esecutivo che dovrebbe consentire allo stesso, attraverso un adeguato finanziamento, di essere elaborato nella maniera più
opportuna. Sviluppo Ibleo rivela invece che nelle ultime variazioni di bilancio all’ARS è stato evidenziato
da alcuni parlamentari dell’opposizione, che la maggioranza all’Ars avrebbe
fatto la scelta di definanziare un milione di euro che, nel 2018, era stato
appositamente destinato al raggiungimento dell’obiettivo in questione.
“Vorremmo capire che cosa sta succedendo – sottolinea  il presidente La Rosa – e, nello
specifico, ci rivolgiamo all’amministrazione comunale di Comiso per
comprendere se il rischio di perdere questo milione di euro che era destinato
alla redazione del progetto esecutivo per il cargo sia concreto oppure no. Il
Comune di Comiso, nel momento in cui si sta adoperando per arrivare a
tagliare il traguardo, si potrebbe trovare nella condizione di non disporre dei
fondi necessari per ultimare l’iter. E questo, a fronte del fatto che si attende
da anni un passo in avanti lungo tale direzione, sarebbe davvero
un’evenienza da stigmatizzare. E’ opportuno, dunque, che si possano avere
tutti i ragguagli necessari su questi passaggi perché le attese degli operatori
economici del territorio non siano deluse. Auspico che il
Comune di Comiso abbia tracciato un cronoprogramma fattibile dal momento
che all’avviso esplorativo pubblicato nei mesi scorsi hanno partecipato
quattro operatori economici. Rimaniamo in attesa di risposte esaurienti”.

di Direttore30 Dic 2020 15:12