A Ragusa installato impianto di neurostimolazione del midollo spinale

Il servizio di anestesia, rianimazione e terapia antalgica dell’ospedale Giovanni Paolo II, diretto dal dott. Luigi Rabito, nella lotta contro il dolore cronico, presenta un’importante novità. Si tratta dell’impianto di neurostimolazione del midollo spinale, terza realtà in Italia, una pratica collaudata ormai da diversi anni all’Asp di Ragusa. Qualche giorno fa, infatti, un paziente di Catania è stato sottoposto a un impianto di neurostimolazione del midollo spinale. Questa volta ci si è avvalsi di un sistema innovativo, impiantato per la prima volta a luglio a Parma e a Roma, che permette di rimuovere “su misura” il dolore persistente da fallimento della chirurgia vertebrale.

Il paziente sottoposto al trattamento a Ragusa, affetto da anni da dolore vertebrale intrattabile, ha ringraziato con una lettera l’Asp. Questo sistema, potendo combinare tutte le modalità di stimolazione a oggi disponibili, è fornito di una nuova tecnologia che, avvalendosi di un sistema wireless di ricarica, consente al paziente di ricaricare il neuropacemaker senza la necessità di nuovi interventi per la sostituzione.

di Stefano Ferrera08 Set 2020 21:09