Dolcissima Mandorla Iblea prima nel Concorso Premio alla 44. FAM

Edizione con numeri da record, anche nei visitatori, per la FAM – Fiera Agroalimentare Mediterranea – consueto, attesissimo appuntamento di inizio autunno con uno dei settori d’eccellenza della nostra imprenditoria, nello stesso tempo uno tra i più in intima sintonia con “l’anima” iblea. La 44. edizione ha inoltre ribadito il ruolo di sempre maggiore rilievo che Fiera sta acquistando come sede deputata a momenti di riconoscimento per le imprese che uniscono competenza, professionalità e passione, portando avanti il meritorio recupero di metodi di coltura mirati a ridare dignità a un’antica identità a serio rischio scomparsa. Attraverso un metodo di lavoro che aggiunge alla tradizionale, riconosciuta “sapienza del fare” della nostra gente l’attualissimo “tocco” dell’impegno per una produzione ecosostenibile. Uno tra i migliori esempi, classificatosi al primo posto nel “12. Concorso-Premio sulla qualità ed esposizione dei prodotti agroalimentari”, è venuto dall’Azienda Agricola “Dolcissima Mandorla Iblea” di Rossella Scollo, start up a conduzione rigorosamente familiare, produttrice della “cuva”, antica, deliziosa varietà “nostrana” di mandorla. Il progetto della “Dolcissima Madorla Iblea” è stato premiato per la qualità del prodotto: frutto di un’appassionata ricerca, validissimo quanto apprezzato “testimonial” della filiera corta e del valore senza tempo dello “slow food”. (nella foto Rossella Scollo con il Sindaco di Monterosso Almo)

di Gianni Papa03 Ott 2018 09:10