Vittoria. Ai domiciliari con cocaina e hashish

Nel corso della giornata di ieri, a Vittoria, i Carabinieri della Compagnia Carabinieri hanno effettuato numerose perquisizioni, personali e domiciliari, finalizzate a contrastare attivamente la detenzione e lo spaccio di sostanza stupefacente nel territorio di competenza, specie tra i giovani e nei luoghi di loro principale aggregazione.
L’attività ha permesso di arrestare un tunisino di 42 anni, Turki Naoufal, sorpreso con cocaina e hashish durante un normale controllo mentre si trovava agli arresti domiciliari presso la sua abitazione: l’atteggiamento insofferente mostrato ha fatto subito insospettire i militari, che hanno deciso di effettuare una perquisizione dell’intera abitazione, dall’esito positivo. Il magrebino, infatti, aveva con sé ben 16 grammi di cocaina e quasi 180 grammi di hashish, occultati nella camera da letto, oltre che tre bilancini perfettamente funzionanti e materiale per il confezionamento dello stupefacente, tutto immediatamente sottoposto a sequestro penale.
E’ scattato così l’arresto per il cittadino tunisino che, condotto presso la caserma di via Garibaldi e concluse le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Ragusa, a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale ibleo, dott. Andrea Sodani, dinanzi al quale dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio.
La droga sequestrata, invece, è già stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili.

di Redazione23 Apr 2018 11:04