Vittoria. Il Pd a sostegno dei lavoratori della Tech

Il gruppo consiliare del PD esprime il proprio sostegno alla protesta dei lavoratori della TECH che svolge il servizio di igiene urbana a Vittoria ed a Scoglitti.
Non è possibile che sempre a farne le spese, a fronte di un mai raggiunto e blaterato efficientismo, debbano essere sempre i lavoratori e le loro famiglie.
Auspichiamo che l’Amministrazione Comunale faccia la voce grossa con la ditta aggiudicataria dell’appalto per i rifiuti perché vengano immediatamente pagati gli stipendi arretrati ed al contempo garantito loro il rispetto del contratto sugli orari di lavoro e sugli straordinari.
Certo siamo fortemente preoccupati che l’Amministrazione Moscato manifesti questa sensibilità dal momento che abbiamo, purtroppo, accertato che nel progetto della differenziata per magia sono scomparsi gli amministrativi che rischiano di essere licenziati. 
Su questo abbiamo già compulsato la Commissione Trasparenza e, nella seduta di due giorni, abbiamo messo sul tavolo il computo metrico dal quale non risultano più inseriti i lavoratori amministrativi. 
Questa scelta scellerata dell’Amministrazione comunale ha permesso alla TECH di dichiarare la propria volontà di volere licenziare i lavoratori amministrativi. Licenziamento che si è tradotto in una sensibile riduzione dell’orario di lavoro.
Questa è la politica di questa amministrazione di destra. I lavoratori sono sempre gli ultimi ad essere tenuti in considerazione.
Anzi sono i primi ad essere fatti fuori.
Lo dimostrano anche il pericolo di licenziamento dei dipendenti EMAIA e il silenzio assordante sulla vicenda delle zone blu nelle quali lavoravano altri dipendenti che ora sono a casa senza lavoro. Così come l’intenzione dell’Amministrazione Moscato di esternalizzare il servizio al depuratore comunale a discapito, quindi, di nuove assunzioni e della intenzione di avviare il Global Service a discapito delle aziende del nostro territorio.
Questo non è cambiamento ma peggioramento voluto e cercato dello stato sociale della nostra comunità.
Questa è la destra camuffata da agnello!!!!!
Lanciamo, quindi, l’appello anche alle organizzazioni sindacali ed alle associazioni di categoria di alzare la voce e la protesta contro un governo che della macelleria sociale ne sta facendo la propria bandiera.

di Redazione23 Feb 2018 12:02