La disuguaglianza è un destino? Un magistrato e un accademico incontrano il pubblico stasera al Circolo di Cenversazione

Una magistrato della Corte di Cassazione, “prestato” all’Università (Bruno Giordano) e un professore universitario di Economia “prestato” alla politica (Tommaso Nannicini) saranno i protagonisti dell’incontro col pubblico in programma stasera, con ingresso libero dalle 19, al Circolo di Conversazione di Ibla. Per certi versi si tratterà di un incontro abbastanza inconsueto, anche se la sua “particolarità” non andrà a scapito del tasso di coinvolgimento degli spettatori, di sicuro altissimo: in parte per la formula scelta, che prevede una sorta di intervista reciproca, ma in parte anche maggiore per l’importanza e il potenziale di impatto dei tempi trattati: La disuguaglianza è un destino? Un’economia della cultura è possibile? Beni comuni e sicurezza per tutti sono un sogno? Politica e magistratura non dovrebbero stare dalla stessa parte?” Bruno Giordano, vittoriese, premio Rosario Livatino 2011 è magistrato e docente di “diritto sulla sicurezza del lavoro” all’Università di Milano, particolarmente attento ai problemi legati alla sicurezze in ambito lavorativo e alle tematiche legate ai fenomeni mafiosi. Tommaso Nannicini, toscano doc, professore di economia all’Università Bocconi, già docente in prestigiose Università estere, ex consigliere economico di Matteo Renzi ed ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche pubbliche in ambito economico, sociale e di ricerca scientifica, è componente della segreteria del PD e presidente del Comitato di indirizzo strategico per il contrasto alla povertà educativa minorile. (Nelle foto: in altro Bruno Giordano, in basso Tommaso Nannicini)

di Gianni Papa28 Lug 2017 14:07