Due grossi incendi nel comisano

Il caldo torrido di questi giorni, insieme con gli errori umani, l’incuria e l’inosservanza delle norme di sicurezza, stanno costringendo i Vigili del Fuoco della provincia ad una serie di “grossi” interventi. Ieri, tre squadre operative del Comando provinciale Vigili del Fuoco, con le quattro autobotti disponibili, hanno dovuto lavorare diverse ore per circoscrivere l’incendio sviluppatosi all’interno di un capannone deposito di lana tosata sulla provinciale Comiso-Chiaramonte. Il personale ha subito avviato l’opera di raffreddamento mirata ad impedire che le fiamme si propagassero dal capannone in struttura metallica all‘attiguo capannone latero-cemento: grazie anche all’impiego di un mezzo meccanico che ha consentito di rimuovere alcune balle, l’incendio è stato circoscritto ai materiali depositati nel primo capannone. Lo stesso mezzo meccanico è stato poi utilizzato per proseguire lo smassamento, mentre si continuava a spegnere qualsiasi focolaio d’incendio. Numerose anche le richieste di intervento nel territorio provinciale per vari incendi di sterpaglie. Stanotte, attorno all’una, in seguito alla segnalazione di un incendio in contrada Billona a Comiso, la sala operativa ha subito dirottato verso la segheria di imballaggi per prodotti orticoli la squadra del distaccamento di Vittoria, già diretta a Comiso per altro intervento. Vista l’altezza delle fiamme, prima ancora di raggiungere il posto il capo squadra ha richiesto uomini e mezzi dalle altre sedi della provincia: sono quindi intervenuti 20 uomini con 7 mezzi (la squadra del distaccamento di S. Croce, le autobotti di Vittoria, Modica e Ragusa, una squadra della sede Centrale e l’autoscala). Il tipo di materiale combustibile, depositato all’aperto sotto tettoria, ha comportato la rapida e generalizzata estensione dell’incendio: il personale dei Vigili del fuoco, dopo aver circoscritto l‘incendio all’interno dell’opificio,rimane ancora sul luogo per avere ragione delle fiamme. Per il rifornimento idrico sono state utilizzate anche due autobotti messe a disposizione dal comune di Comiso. Sul posto è intervenuto personale della Polizia di Stato di Comiso.

di Redazione30 Giu 2017 11:06