Scicli. “Settimana corta” nelle scuole inferiori, la posizione dell'amministrazione comunale

In riferimento alla proposta di istituzione della cosiddetta “settimana corta” nelle scuole scuole inferiori di Scicli, l’assessore avv. Caterina Riccotti rende noto che si è tenuto stamane un incontro con i dirigenti scolastici dei tre istituti comprensivi della città.
Dopo aver valutato le ricadute in termini organizzativi di questo modello di tempo scuola sulla vita della comunità e la necessità delle opportune modifiche dei servizi comunali a supporto dell’offerta formativa delle scuole, si è ritenuto di saltare la fase della cosiddetta sperimentazione, in origine a partire dal 1 febbraio 2017, e di avviare la cosiddetta “settimana corta”, se le Istituzioni scolastiche ne ravvisano la valenza didattica, a partire dal prossimo anno 2017/2018.
Fermo restando che comunque tale decisione compete alle singole Istituzioni scolastiche, che, nella loro autonomia, dovranno prevedere tale organizzazione dell’orario scolastico nel Piano triennale dell’offerta formativa (PTOF), con le relative delibere del collegio dei docenti e del consiglio di istituto.
L’amministrazione comunale, nel dare comunicazione alle famiglie degli studenti, ritiene doveroso rendere noti tali passaggi già compiuti al fine di evitare polemiche superflue e strumentali che finirebbero soltanto con il portare confusione e disagi, come peraltro già accaduto in passato.

di Redazione24 Dic 2016 14:12