Giovani Lab 2.0, Distefano: “Per affrontare i problemi della città necessaria una programmazione reale”

Definita la linea programmatica dei Giovani del Laboratorio politico 2.0 che, in un’apposita riunione, hanno affrontato diverse tematiche che intendono portare avanti all’interno dello stesso Lab 2.0 per poi tramutarne i contenuti in proposte fattive.
Abbiamo dibattuto innanzitutto dell’attuale sistema di trasporto pubblico nella città, che giudichiamo carente sotto vari aspetti, soprattutto quello della fruibilità da parte degli studenti universitari fuori sede che per muoversi tra i quartieri hanno difficoltà a raggiungere, per esempio, la biblioteca. Sulla funzionalità di quest’ultima, poi, discuteremo altre volte.
Nell’ottica di una politica di mobilità urbana che sia più sostenibile e capace di coniugare le esigenze dei cittadini con l’ecologia, intendiamo avviare delle attività che possano indagare la propensione degli utenti nei confronti del sistema del car sharing o di altri sistemi come, ad esempio, il vecchio progetto di una funivia urbana in grado di collegare in modo più efficiente Ragusa superiore con il quartiere barocco.
Per affrontare meglio i problemi della nostra città, inoltre, abbiamo valutato la possibilità di stilare una sorta di “piano di ascolto” del tessuto commerciale presente a Ibla, a Ragusa superiore e a Marina di Ragusa. Siamo convinti che ricevere suggerimenti e proposte da chi quotidianamente vive i quartieri da un punto di vista lavorativo e imprenditoriale, potrebbe rappresentare un importante contributo alla ricerca delle soluzioni. Nostro impegno, dunque, sarà quello di interrogare le associazioni dei commercianti e direttamente gli esercenti per raccogliere le loro opinioni e concordare delle proposte da avanzare a chi amministra la città tramite il Laboratorio politico 2.0.
Altro punto importante di cui abbiamo discusso è quello relativo all’Università nel quartiere barocco. Siamo convinti che si tratta di una risorsa ormai irrinunciabile, sia come offerta culturale nei confronti dei giovani che devono scegliere il proprio percorso di studi, sia da un punto di vista economico per quel che concerne tutto l’indotto che intorno al mondo universitario ruota.
Argomento vastissimo e d’approccio complesso che ci impegniamo ad approfondire con appositi appuntamenti per trovare strategie utili al miglioramento di questa esperienza.
Tutte queste sono solo alcune delle questioni che abbiamo affrontato nella riunione e sulle quali nel prossimo futuro torneremo per organizzarle in modo che possano integrarsi a vicenda, programmando altri incontri, esaminandole nell’ottica di una programmazione reale da sottoporre poi all’amministrazione cittadina.

di Redazione10 Giu 2016 18:06