Rugby: Padua col Monopoli (ore 11) per riprendere la corsa verso la B

2016-04-10-nissa_ico2La sconfitta di Caltanissetta (8-14), anche con danni limitati dal punto di bonus difensivo e dal mancato bonus dei padroni di casa, ha comunque comportato per il Padua Rugby la perdita del primato e lo scivolamento al terzo posto, a un punto dall’Afragola Napoli e due dalla capolista Nissa. Nulla di compromesso, vista l’esiguità del distacco, ma senza dubbio un brusco richiamo al miglior rendimento in una prima di ritorno che ha segnato la fine dell’equilibrio attraverso i primi verdetti, in negativo. Infatti, Monopoli e Trepuzzi, rispettivamente con 4 e 7 punti, sono in pratica tagliati fuori dalla lotta per la B, che rimane ormai una “faccenda”  tra le due campane Salerno (17 punti) e Afragola (20 punti) e le siciliane Padua (19 punti) e Nissa (21 punti). Il Padua già domenica (stadio di via della Costituzione ore 11, arbitro Scopelliti di Messina) ha la possibilità di rifarsi e di guadagnare almeno su una delle due campane, impegnate a Salerno nelle scontro diretto, ovviamente a patto di conquistare il successo col bonus: senza dubbio alla sua portata, nonostante la sconfitta col minimo scarto (13-14) dell’andata. Il calendario dei biancazzurri per le successive tre giornate li vede in via della Costituzione domenica prossima con l’Arechi Salerno e l’8 maggio col Salento-Trepuzzi, contro una sola (durissima) gara in casa dell’Afragola Napoli: la Nissa affronterà in trasferta gli scontri diretti con Napoli e Salerno; Salerno avrà in casa Napoli e Nissa ma dovrà venire a Ragusa, Napoli attende in casa Ragusa e Nissa ma domenica è a Salerno. A questo aggiungiamo le gare (interne ed esterne) con le due pugliesi, che sebbene non più in condizioni di lottare per la promozione non saranno certo intenzionate a fare da sparring partners. Ne deriva che può accadere davvero di tutto, per cui l’ideale sarebbe vincere tutti e quattro gli incontri, meglio se con bonus aggiuntivo. Nell’attesa, indispensabile  una grande prova col Monopoli, prologo ad un pomeriggio “tutto ovale” con, nell’ordine,  la sfida under 16 con l’Amatori Catania e il concentramento tra le squadre femminili di Padua, Amatori Catania, Briganti Librino, Iron Team Palermo e Logaritmo Messina.

di Gianni Papa15 Apr 2016 17:04