Ragusano Dop. Il Consorzio pronto a documentare la propria posizione

In riferimento al decreto 13 gennaio 2016, col quale il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha disposto la sospensione dell’incarico a svolgere le funzioni di cui all’art.14 (comma 15) della legge 21 dicembre 1999 n.526 per la Dop Ragusano, conferito al Consorzio per la tutela del Formaggio di Ragusa, appare opportuno sottolineare che il provvedimento riguarda solo in parte l’attività del Consorzio che, per questo resta comunque impegnato nell’azione di rilancio della produzione del formaggio tipico degli iblei, avviata da tempo e presentata nelle scorse settimane.
La sospensione dell’incarico scaturisce dalla mancata produzione di alcuni documenti ed in particolare di un piano definitivo di controlli, di non semplice elaborazione per la sua complessità e per gli impegni che da esso scaturiscono e per il fatto che i relativi non indifferenti oneri sono interamente a carico dei soci.
Nonostante tutto, detto piano è stato completato nei giorni scorsi e sarà sottoposto all’esame, per la approvazione, del Consiglio di Amministrazione, già convocato a Ragusa, per lunedì 15 febbraio presso la Camera di Commercio.
La decisione del Consiglio di Amministrazione metterà il Consorzio nelle condizione di rispondere, come dovuto, alla richiesta del Ministero e di chiedere ed ottenere, si spera prontamente, il ripristino dell’incarico temporaneamente sospeso.

di Redazione02 Feb 2016 11:02