Giovanni Iacono si è dimesso da Presidente del Consiglio comunale di Ragusa

Giovanni Iacono ha deciso di dimettersi dal ruolo di Presidente del Consiglio comunale di Ragusa. La scelta, annunciata da Iacono nel corso di un’apposita conferenza stampa, è nata per fornire ai cittadini un esempio di protesta rispetto a quanto accaduto a Palermo con l’approvazione dell’ormai noto “emendamento Dipasquale” che interviene contemporaneamente sulla questione Royalties e sulla Legge speciale su Ragusa Ibla.
“La mia è una protesta contro chi ha deciso di usare le istituzioni in modo sbagliato – ha detto Iacono – Quanto accaduto mortifica il territorio sotto diversi aspetti e l’emendamento è stato studiato ad hoc per andare contro l’amministrazione Piccitto. Sono state derise e offese le istituzioni ed io non posso restare in carica rappresentando anche chi, in Consiglio comunale, è d’accordo con questa operazione puramente elettorale. Dipasquale, quando era sindaco, pur di continuare a incrementare il proprio consenso, a ridosso della campagna elettorale del 2011, ha fatto il Masaniello per impedire agli altri Comuni della provincia di conferire i rifiuti nella discarica di Ragusa; oggi, sempre per racimolare consenso, ha mortificato i ragusani per attingere voti dal resto della provincia. I nostri concittadini sono stati beffati, ma non reagisce nessuno”.

di Leandro Papa19 Feb 2016 14:02